Lega: possibile format Serie A a 18 squadre e Playoff

Nuova idea per riformare il campionato di Serie A. Domani ci sarà un’Assemblea dove si riuniranno le squadre per poter dare il nuovo volto a partire dall’edizione 2023/24 del campionato. Prende valore l’idea di voler ridurre le squadre di Serie A da 20 a 18 con l’introduzione anche dei playoff e dei playout.

Potrebbe cambiare ancora il campionato di Serie A, questa volta però dal 2023 in poi. Già quest’anno c’è stata una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda le partite da giocare. Per la prima volta nella storia, sul modello anche della Premier League, è stato utilizzato un calendario asimmetrico cioè con partite di andata e ritorno diverse tra loro. Una novità che ha fatto sicuramente piacere anche ai tanti tifosi.

Però potrebbe esserci una nuova formula per i prossimi campionati. A voler cambiare aria è anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina. Ciò che ci si auspica è che la Serie A possa cambiare già a partire dall’edizione 2023/24 e a parlarne saranno domani le società in un’assemblea.

Serie A, nuovo format in vista?

Nell’assemblea di domani, che si realizzerà in videoconferenza, si deciderà il volto delle prossime edizioni. L’idea che già balenava nella testa di tutti era quello di ridurre le squadre da 20 a 18. Così si farebbe un tuffo nel passato visto che l’ultima edizione a 18 squadre è stata nell’edizione 2003/04. L’eliminazione delle squadre permetterebbe anche l’introduzione dei playoff per lo scudetto e dei playout per le retrocessioni.

Saranno dunque introdotte altre regole che cambieranno il campionato. Ci sarà bisogno, però, di un dialogo approfondito con le altre leghe e con la Federazione. Un altro tassello importante sarà quello riguardante i diritti tv. Verrà tutto rimandato al 2024 anno in cui scadono anche i diritti delle partite acquistati da DAZN ed in parte anche da Sky.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione