Lazio-Napoli 1-2, voti e pagelle: Insigne e Milik super, si salva solo Immobile

Il Napoli ha battuto la Lazio nella 1° giornata di Serie A grazie alle prestazioni incredibili di Insigne e Milik, ma la difesa è da rivedere, mentre Immobile è l’unico davvero a salvarsi nei biancocelesti 

Esordire con una vittoria è sicuramente importante, soprattutto per una squadra che ha cambiato allenatore dopo tre anni. Il Napoli è riuscito ad avere la meglio sulla Lazio allo Stadio Olimpico di Roma nella 1° giornata di Serie A, portando a casa i primi tre punti della stagione.

TABELLINO 

LAZIO-NAPOLI
Lazio (3-5-1-1): Strakosha; L. Felipe (45′ Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Badelj (23′ st Correa), Milinkovic-Savic, Caceres; L. Alberto; Immobile. 
A disp.: Proto, Guerrieri, Wallace, Bastos, Basta, Cataldi, Durmisi, Murgia, Jordao, Correa, Caceido, Rossi. All.: S. Inzaghi
Napoli (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik (25′ st Diawara), Zielinski; Callejon, Milik, Insigne (30′ st Mertens). 
A disp.: Contini, Marfella, Malcuit, Maksimivoc, Chiriches, Luperto, Rog, F. Ruiz, Diawara, Ounas, Mertens, Verdi. All.: Ancelotti
Arbitro: Banti
Marcatori: 25′ Immobile (L); 47′ Milik, 14′ st Insigne (N) 
Ammoniti: –
Espulsi: – 

Milik festeggia con Insigne e Hamsik – Lazio-Napoli
Fonte: Twitter

Voti e pagelle Lazio-Napoli 1-2, 1° giornata Serie A 2018-2019 

I MIGLIORI: 

Insigne 7: Assolutamente imprendibile. E’ il vero e proprio fulcro del gioco offensivo del Napoli, che si muove attorno alle sue giocate. Sbaglia tanto, spesso per troppo egoismo. Poi, però, prima regala il gioiello a Callejon propiziando il pareggio e infine segna il gol vittoria che completa la rimonta. 

Milik 7,5: E meno male che tutti volevano Cavani o Benzema! Avere una punta vera è tutt’altra cosa rispetto ad un falso nueve. Fa a sportellate con tutti, fa salire la squadra quando serve, le prende tutte di testa e, soprattutto, realizza due gol, anche se uno annullato. Si spera che possa avere continuità fisica. 

Immobile 6,5: E’ l’unica luce in una squadra piena di ombre. Si inventa da solo il gol del vantaggio con una finta incredibile, dimostrando di avere anche genio e non solo senso del gol. E’ l’unico che ci prova fino alla fine, ma peccato che risulta poco cinico nel secondo tempo. 

I PEGGIORI: 

Parolo 4,5: Viene assolutamente fagocitato dai centrocampisti avversari, non riuscendo a dare né equilibrio né, tanto meno, in realtà, filtro. In fase di costruzione di gioco è assolutamente inutile, ma questa volta non si fa vedere nemmeno con qualche suo inserimento. 

Koulibaly 5,5: Brutto, quasi da giocare dilettantistico l’errore commesso sul primo gol. Poi cresce, è dominante lì in difesa… peccato, però, che nel finale rischia di fare un altro pasticcio facendo staccare di testa Acerbi, ma viene salvato dal palo. 

Milinkovic-Savic 4: Chiamate pure Chi l’ha visto? Abulico, evanescente, impalpabile. E questo dovrebbe valere 150 milioni di euro? 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia