Lazio-Inter, conferenza stampa pre-partita Conte: “Gara difficile. Affronteremo una squadra vincente e consolidata”

Un Antonio Conte molto motivato quello che si è presentato al consueto appuntamento con la conferenza stampa pre-partita. Diversi i temi analizzati dal tecnico: dall’importanza della partita di domani e i possibili cambi di formazione, passando l’analisi dei singoli.

Sulla gara: “Giocheremo una gara ad altissimo indice di difficoltà, contro un avversario molto forte e pienamente consolidato anche dal punto di vista dei trofei. Non la ritengo una partita scudetto, la definirei più che altro una gara tra due outsider della Serie A”.

Su Eriksen: “Eriksen sta lavorando bene, passo dopo passo sta capendo cosa voglio da lui. Nella mia carriera da allenatore non avevo lanciato mai nessuno in campo così velocemente”.

Antonio Conte, 50 anni, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, 50 anni, allenatore dell’Inter

La brutta gara di Coppa Italia: “Il Napoli ha fatto una partita difensiva ed è stato bravo a raccogliere il buon risultato. La gara, poi, non è stata spettacolare anche a causa nostra”.

Sul VAR: “Non mi piace il VAR a chiamata, se una situazione è sotto gli occhi di diversi arbitri non capisco cosa ci sia da chiamare. Già abbiamo altri pensieri”.

Sulle voci Martinez-Barcellona: “Lautaro è un ragazzo con la testa sulle spalle, in grado di capire che le voci estere hanno un peso molto relativo sulla realtà. Lui sarà sicuramente concentrato sul campo”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi