Lazio, per Hoedt l’obiettivo minimo è qualificarsi alla prossima Europa League

Il suo rendimento è cresciuto tantissimo, ha messo in mostra una maturità che nella scorsa stagione ha dimostrato di poter ottenere solo a sprazzi. Oggi Wesley Hoedt è finalmente al centro del progetto tecnico della Lazio di Simone Inzaghi, nonostante il club biancoceleste debba fare a meno ancora una volta del suo connazionale De Vrij per infortunio.

inzaghi_lazio

Non un problema grave come quello di dodici mesi fa, ma comunque un’assenza pesante nello scacchiere capitolino. Specie per il raggiungimento di quello che, secondo Hoedt, è l’obiettivo minimo da centrare: la qualificazione ai gironi della prossima Europa League. Il difensore, ai microfoni de “Il Messaggero”, si è detto felice della fiducia che il suo allenatore gli sta dando dopo il problema accusato dal De Vrij, ma allo stesso tempo si auspica il suo pronto ritorno in campo, conscio delle sue qualità e dell’importanza che il diretto interessato ha per la sua squadra. All’orizzonte il non facile impegno all’Olimpico contro il Sassuolo, quattro giorni dopo il 4-1 rifilato al Cagliari nell’infrasettimanale. La classifica, al momento, sorride eccome: 18 punti, in piena zona Europa League. L’obiettivo fissato, è vero. Ma ambire a qualcosa in più potrebbe non essere una velleità così esagerata.

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianmarco Della Ragione

Informazioni sull'autore
Giornalista professionista, malato di Fantacalcio. Napoletano di nascita ma aquilotto sin dai tempi di Beppe Signori.
Tutti i post di Gianmarco Della Ragione