Juventus-Verona 2-1, Sarri: “Bene il carattere, ma bisogna migliorare tecnicamente e tatticamente”

Le parole dell’allenatore della Juventus Maurizio Sarri dopo la risicata vittoria per 2-1 ai danni di un ottimo Verona.

Molti tifosi della Juventus erano sicuri di trascorrere una serata tranquilla contro il Verona, ma dopo pochi minuti dall’inizio della partita si sono dovuti ricredere. I bianconeri hanno battuto in rimonta 2-1 i veneti che si erano portati avanti con Miguel Veloso ed hanno faticato moltissimo. Le reti di Ramsey, in gol al debutto, e di Cristiano Ronaldo, insieme alle parate nel finale di Buffon, hanno permesso alla Juve di portare a casa 3 punti e di volare momentaneamente al primo posto.

L’ottima prestazione del Verona ha portato il tecnico dei veneti Ivan Juric a dire che la sua squadra meritava la vittoria, ma Maurizio Sarri in conferenza stampa non si è trovato d’accordo con il collega. Il tecnico toscano ha fatto i complimenti al Verona per come ha giocato, affermando però che è esagerato dire meritassero la vittoria. Sarri ha voluto, invece, riconoscere alla squadra il fatto di aver reagito allo svantaggio contro una cosiddetta piccola, dato che poteva essere molto pericoloso.

Sarri sa che la sua squadra non ha fatto benissimo, ma ha riconosciuto che per vincere una partita del genere ci vuole il carattere ed è questo che salva della partita di oggi, non risparmiando le critiche: L’aspetto positivo è caratteriale, la fase iniziale del secondo tempo è stata di un buon livello di determinazione. Migliorare come ho detto prima nell’assumere il coraggio per uscire con palleggio dalle pressioni avversarie. Ci sono le qualità tecniche per farlo”.

Il tecnico toscano ha anche affermato che bisogna migliorare anche dal punto di vista tattico, con la squadra che deve essere più corta, mentre oggi lasciava troppo spazio, andando in difficoltà. Nelle prossime partite, magari, il tecnico si affiderà ad Emre Can proprio per provare ad uscire meglio dalle situazioni in cui sono andati in difficoltà, anche se oggi il tedesco non ha giocato, con Sarri che ha dichiarato come il motivo sia stato prettamente tattico.

Chi non ha preso parte a questa partita, oltre ad Emre Can, è stato Rabiot che ha giocato solo uno spezzone di partita contro il Parma, restando in panchina in campionato ed in Champions League. A questo proposito, Sarri ha liquidato tutti con una battuta: “Che Matuidi è forte. Che deve penare? Sta facendo un grande inizio di campionato e bisogna sfruttarlo, poi quando starà meglio Rabiot toccherà a lui. Io se ho un compagno che sta bene sono contento” ha chiosato l’ex Chelsea e Napoli, invitando il suo giocatore a stare sereno.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei