Juventus-Napoli, dichiarazioni pre partita Gattuso: “Mertens non è al top. La Juventus non è in crisi. Sarà una gara complessa”

Alla vigilia del match tra Juventus e Napoli, ha parlato in conferenza Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli. Dopo la bellissima vittoria in casa per 6-0 contro la Fiorentina, il Napoli punta ad un grande obiettivo. La Supercoppa è un traguardo fondamentale e Gattuso sa che non bisogna sottovalutare la Juve nonostante la sconfitta a Milano. Per lui, i bianconeri rimangono sempre degli avversari ostici.

La finale è importante, potrebbe valere anche un’intera stagione non proprio brillantissima per gli azzurri. Il Napoli sa di giocare contro grandi campioni e per questo motivo che il tutto starà nel come la squadra entrerà in campo. La vittoria con la Fiorentina è stata importante ma non bisogna lasciarsi trasportare troppo dall’entusiasmo.

L’ambiente vuole conquistare un altro trofeo importante, per regalare l’ennesima gioia anche ai tifosi. Tutti si sono allenati dando il massimo, ha ammesso il tecnico partenopeo. Napoli e Juventus se la giocano alla pari dato che si parla di una partita secca dove ci sarà un solo vincitore.

Per Petagna e Mertens verranno valutate le loro condizioni domani. L’ex Spal si è allenato regolarmente e potrebbe farcela ma per quanto riguarda il belga, non è al top della condizione. Sta stringendo i denti e Gattuso appressa la sua abnegazione: si sta allenando ore in più rispetto agli altri. Però il dolore è ancora presente.

Sfidare la Juventus è davvero difficile. Non sono in crisi come tutti vogliono far credere. Bisogna dimenticarsi la brutta parentesi di Pechino dove ci furono tantissime polemiche. Così come anche i bei ricordi di Doha. Adesso c’è un’altra squadra, con un grande tecnico come Andrea Pirlo.

Scherzetto a Pirlo? Meglio non finire nella sua trappola. La sua squadra ha una qualità invadibile e Rino ne è consapevole. Amici fuori dal campo ma domani il tecnico spera di dargli un bel dispiacere. Al di là del risultato, resterà sempre una persona importante per Gattuso.

Sono passati sei mesi dall’ultima finale ed il ricordo è ancora forte. Sono cambiate tante cose dalla vittoria in Coppa Italia e adesso bisogna guardare all’attuale presente. La situazione non è delle migliori anche per via dell’attuale situazione Covid.

C’è sempre la preoccupazione di perdere qualche uomo ma il pranzo con la squadra avrà fatto sicuramente bene. Una squadra favorita? Sarà il campo a parlare. Il tecnico, forse anche per scaramanzia, non vuole sbilanciarsi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione