Juventus-Milan, Pirlo: “Sarà una partita aperta. Superlega? Noi pensiamo al campo”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’attesa sfida per la Champions League contro il Milan. Il tecnico bianconero si aspetta una gara aperta ed ha dichiarato che la squadra non si farà condizionare dalle recenti notizie sulla Superlega.

Domani alle ore 20:45 gran big match in questo finale di stagione all’Allianz Stadium dove la Juventus affronterà il Milan nella partita valevole per la trentacinquesima giornata di Serie A.

Un vero e proprio spareggio in ottica Champions League tra le due squadre, con entrambe che sanno quanto pesano i tre punti. Chi vince domani farà un passo decisivo verso la qualificazione alla prossima Champions League e le due formazioni faranno di tutto per tagliare fuori la diretta rivale.

Allo Stadium si prevede dunque una partita bella e divertente, con lo stesso Andrea Pirlo che ha affermato in conferenza stampa come si aspetta una gara aperta. Prima di iniziare la conferenza stampa, però, il tecnico bianconero si è congratulato con la Juventus femminile per aver vinto il titolo: “Prima di tutto volevo fare i complimenti alle Women per il quarto Scudetto consecutivo e siamo contenti tutti. Sarà una partita aperta perché siamo due squadre a cui piace attaccare e pressare alti quindi non credo ci sarà tanto tatticismo perché tutte e due le squadre hanno voglia di giocare, imporre e attaccare. Credo che sarà una bella partita”.

Domani la Juventus dovrà evitare di commettere i soliti errori di approccio alle partite, anche perché dati alla mano ha subito almeno un gol nelle ultime partite. Fortunatamente, Pirlo ha annunciato di aver tutta la rosa a disposizione e che tutti sono pronti a dare un mano per migliorare questo dato: “Abbiamo tutti i giocatori, fortunatamente, a disposizione e questa è una nota positiva. Stanno tutti bene e si sono allenati bene e domani avrò ampia scelta per poter decidere chi far giocare. Abbiamo quattro centrali per due posti perché è rientrato anche Demiral, abbiamo anche due diffidati e quello potrà incidere nelle valutazioni finali della formazione. Stanno tutti bene e abbiamo tempo per decidere chi far giocare”.

Stamani Juventus, Barcellona e Real Madrid in un comunicato hanno annunciato di non voler far un passo indietro come le altre 9 squadre sulla Superlega. Comunicato arrivato in risposta all’UEFA, con Ceferin che ha minacciato l’esclusione per 2 anni dalle coppe europee. In questo, Pirlo non si è detto preoccupato per la situazione: “No il nostro obiettivo è quello di guadagnarci sul campo la qualificazione in Champions. Abbiamo questo in testa e non guardiamo quello che succede fuori dal rettangolo di gioco, quindi siamo concentrati su quello che dobbiamo fare in campo”.

Per quanto riguarda le scelte di formazione, Pirlo ha annunciato che Szczesny Rabiot partiranno dall’inizio, così come McKennie che a detta del tecnico è migliorato molto come professionista rispetto a quando è arrivato a Torino. Possibile maglia da titolare anche per Morata, mentre non mancherà Cristiano Ronaldo che non vuole perdersi il confronto con Ibrahimovic. Pirlo ha dichiarato come i due giocatori, nonostante l’età, abbiano dimostrato di essere ancora i migliori.

Si è parlato molto in questi giorni anche di un possibile approdo di Donnarumma alla Juventus visti i problemi sorti riguardo il rinnovo contrattuale del portiere dell’Italia con il Milan. Pirlo ha però voluto dribblare questa domanda, affermando come Donnarumma sia un giocatore del Milan, facendo però i complimenti al giovane portiere per quello che sta facendo.

La partita di Udine, vinta anche con un pizzico di fortuna, ha rilanciato la Juventus e Pirlo si augura che la squadra possa trarre energia positiva. L’allenatore bianconero ha sottolineato come questa vittoria abbia portato entusiasmo, cosa che era un po’ mancata dopo le ultime prestazioni: “Si, come ti dicevo prima, l’abbraccio del secondo gol ha dato grande entusiasmo alla squadra anche quando siamo rientrati a fine gara negli spogliatoi erano contenti perché sapevano di essere in difetto dopo il primo tempo, ma questa reazione ci ha dato questo slancio per poter fare un finale di stagione da protagonisti. Speriamo sia stato lo slancio per fare bene queste ultime partite”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei