Juventus – Empoli 4-0 , voti e pagelle: qualche passo avanti, ma ancora disattenzioni difensive

Qualche piccolo passo avanti per la Juventus.

Nell’anticipo del Venerdì che ha aperto l’11^ giornata di Serie A, la banda di Max Allegri ha sconfitto 4-0 l’Empoli di Paolo Zanetti.

Per la prima volta in stagione i bianconeri segnano 4 gol in una sola partita, e per la seconda volta fanno 2 clean sheet consecutivi – sono 6 finora in stagione.

E tutto ciò fa decisamente notizia, oltre a far risalire la fiducia di un gruppo pur tuttavia ancora non precisamente inquadrato.

Le cose da segnalare sono bene o male sempre le stesse.

Ancora una volta un Kostic protagonista sulla corsia mancina, ancora una volta le sue scorribande e i suoi palloni piazzati a centro area, a cominciare da quello che manda in gol Kean.

Quest’ultimo dimostra di crescere di partita in partita, e in questa si prende letteralmente l’attacco, oscurando Vlahovic.

Kean apre le marcature con la zampata vincente e poi sfiora il gol in almeno due occasioni.

Non male anche McKennie, nel primo tempo quasi manda Kean al raddoppio, e nella ripresa infila lui stesso il 2-0 di testa.

Ma il grande protagonista è indubbiamente Rabiot.

Il francese dimostra di aver raggiunto un punto di svolta arrivato alla sua quarta stagione italiana.

Seconda doppietta in maglia bianconera, peraltro messe a segno entrambe nel giro di pochi giorni, dopo quella in Champions al Maccabi Haifa.

L’ex PSG è praticamente un attaccante aggiunto, specie, ribadiamolo, grazie alla strana abulia di Vlahovic.

Naturalmente ci sono anche note negative, ancora eccessive disattenzioni, ancora troppa leggerezza in fase di disimpegno, con i palloni persi da Cuadrado in fase di ripiegamento, e con la difesa che, in generale, dimostra di non aver ancora ritrovato la giusta solidità.

Il sentiero imboccato sembra tuttavia quello giusto. Specie considerando il periodo che sta per iniziare.

La banda di Max Allegri ha ancora una seppur lieve chance di superare il girone di Champions League, ma deve vincere entrambe le ultime due sfide, a cominciare dalla insidiosa trasferta contro il Benfica.

Voti e pagelle.

Szczesny, voto 6.

Salva su Destro nell’azione della disattenzione difensiva di Cuadrado, si fa trovare pronto sull’unica vera occasione che gli capita.

Danilo, voto 6.

In assenza di Alex Sandro si mette lui a guidare la corsia di destra, sfiora il gol e sforna l’assist per la rete definitiva di Rabiot.

McKennie, voto 6.5

Nel primo tempo per poco non manda al gol del raddoppio Kean, nella ripresa si mette in proprio siglando lui stesso il raddoppio.

Kostic, voto 7

Sblocca di fatto il match piazzando il cross perfetto per la zampata vincente di Kean che apre le marcature. Per il resto il solito dispensatore di palloni dalla corsia mancina.

Rabiot, voto 7.5

Seconda doppietta bianconera in pochi giorni, praticamente un attaccante aggiunto, a sopperire all’abulia bianconera in quel reparto.

Iling-Junior voto 6.

Per essere un debuttante assoluto si comporta molto bene. Appena entrato in campo al posto dello stesso Kostic si immola sulla corsia di sinistra e piazza un bel traversone rasoterra mandando per poco in gol l’altro promettente giovanotto Miretti.

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato