Juventus-Crotone 3-0, Pirlo: “All’inizio noi nervosi, i due gol ci hanno dato tranquillità. Scudetto? Lotteremo fino alla fine”

Le parole dell’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a Sky dopo la vittoria per 3-0 contro il Crotone nel posticipo della ventitreesima giornata di Serie A. Il tecnico bianconero contento della gestione della gara ad eccezione dei primi minuti.

Torna a vincere la Juventus che dopo le sconfitte contro Napoli e Porto batte il Crotone con un netto 3-0 e si riporta al terzo posto in classifica scavalcando Atalanta, Lazio e Roma.

Pirlo

Dopo un inizio complicato, Cristiano Ronaldo prende per mano la Vecchia Signora e sigla una doppietta in pochi minuti sul finire del primo tempo mettendo in discesa la partita. Nella ripresa McKennie sigla il 3-0 dopo che la Juventus si era divorata altre occasioni, chiudendo del tutto i giochi.

Una vittoria agevole per la Juventus che avrebbe potuto segnare anche più gol. I bianconeri hanno controllato la partita per gran parte del tempo ad eccezione dei primi minuti ed anche Andrea Pirlo lo ha sottolineato a Sky al termine dell’incontro. Il tecnico bianconero ha affermato come poi i due gol abbiano rimosso quel nervosismo che bloccava la squadra: Eravamo partiti un po’ nervosi, forse le ultime due sconfitte ci avevano messo un po’ di nervosismo e non di lucidità soprattutto nel gioco con la palla. Poi sicuramente i due gol ci hanno agevolato, ci hanno dato più tranquillità, poi il resto l’abbiamo gestito bene. Ma l’inizio non è stato dei migliori: abbiamo sbagliato tanti passaggi, un po’ per frenesia, un po’ per voglia di andare subito a fare gol, però l’importante oggi era portare a casa i tre punti”.

Adesso inizia un tour de force per la Juventus ed inizierà sabato con la sfida del Bentegodi contro il Verona. Pirlo non avrà a disposizione Danilo che ha rimediato un ammonizione pesante ed il tecnico proprio non riesce a pensare a quali giocatori recupererà per il ritorno di Champions League col Porto: Non lo, adesso abbiamo già la partita di sabato a Verona, molto difficile. Abbiamo squalificato Danilo, quindi un altro difensore che ci viene a mancare e dovremo studiare qualcosa per mettere in campo i migliori”.

Chi non è al meglio al momento è Morata, con Pirlo che ha affermato come allo spagnolo serve del tempo per tornare al top. Il tecnico ha poi parlato di Kulusevski il cui rendimento è in calo ed anche per lui il giocatore può fare di più: Giocare nella Juve e nel Parma sono due cose completamente diverse. Lo scorso anno magari il Parma giocava in contropiede e aveva spazio, con la Juve le squadre si chiudono e gli spazi sono pochi. Si sta adattando in un ruolo non suo e gli chiediamo tanto lavoro in fase di non possesso. Ci sta dando una grossa mano, ma può fare di più”

L’Inter ora è lontana 8 lunghezze e la Juventus ha ancora una partita da recuperare. Per lo scudetto i bianconeri ci sono ancora e Pirlo ha affermato come ha intenzione di dare battaglia fino all’ultima giornata: “Dieci anni fa pensavo a giocare e vincere da giocatore, adesso faccio un altro mestiere cercando sempre di vincere. Classifica? Quelle che stanno dietro l’Inter sono le antagoniste, noi siamo una di queste e lotteremo fino alla fine“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei