Juventus-Brescia, Sarri: “Lotta a tre per lo scudetto stimolante. Contro il Brescia non è semplice”

Le parole dell’allenatore della Juventus Maurizio Sarri alla vigilia del match di campionato contro il Brescia. Il tecnico toscano ha parlato anche della corsa scudetto e delle parole di Klopp sulla sua squadra.

Domani alle ore 15:00 la Juventus ospita all’Allianz Stadium il Brescia nella gara valida per la ventiquattresima giornata di Serie A.

Nella tarda mattinata, nella sala stampa dell’Allianz Stadium, Maurizio Sarri ha presentato la sfida con le Rondinelle, parlando anche della sfida scudetto con Inter e Lazio e rispondendo alle dichiarazioni di Klopp.

Per quanto riguarda la corsa a tre per lo scudetto, Sarri ha dichiarato come sia uno stimolo per la stessa Juventus questa lotta a tre e che era chiaro come sarebbe stato un campionato combattuto. Inoltre, ha anche affermato come Lazio-Inter non sarà una partita determinante, viste le tante partite che mancano: “Era palese fin dall’inizio che questo sarebbe stato un campionato diverso, quindi dobbiamo trovare stimoli da questa situazione. Pesno sia stimolante essere lì a giocarsi il campionato e probabilmente essere lì a giocarsi il campionato fino alla fine. Quindi potrebbe essere motivo di grandi motivazioni. Lazio-Inter? Partita importante, ma non determinante”.

Il tecnico bianconero ha affermato come la Juventus debba concentrarsi su se stessa ed i suoi problemi, senza pensare ad altro. Sulla partita contro il Brescia, Sarri ha invitato la sua squadra a non sottovalutare l’impegno, visto che le insidie sono dietro l’angolo e la sconfitta del Napoli contro il Lecce dice molto su come ogni partita vada affrontata al meglio. Per il tecnico bianconero non esistono partite facili: “Il Brescia è una squadra che in questo momento è in questa zona di classifica per effetto dei risultati casalinghi, perché ha fatto molto meglio in trasferta che non in casa. Quindi è una squadra non semplicissima da affrontare soprattutto quando loro giocano in trasferta. Non è una partita semplice, ma in questa fase del campionato penso che partite semplici a priori non esistano”

A Sarri è stato chiesto anche un parere sulle parole di Klopp che ha dichiarato come non si spiega perché la Juventus non abbia un grande margine sulle altre e come veda i bianconeri favoriti. Il tecnico toscano ha risposto come quella di Klopp sia stata solo una mossa per togliere pressione alla sua squadra in campo europeo: ” Jurgen ha detto anche che il calcio italiano non lo segue, quindi quello è il motivo. per cui non si rende conto per cui noi non abbiamo 10 punti dii vantaggio.  Comunque non mi sembra male neanche la rosa del Liverpool sinceramente. Jurgen è una delle persone più simpatiche che abbia mai conosciuto, qui si sta togliendo di dosso i panni della favorita

Dopo la partita contro il Milan, dove la Juventus ha tirato pochissimo in porta, sono arrivate tante critiche per il gioco dei bianconeri. Tuttavia, Sarri non è d’accordo sul fatto che la sua squadra abbia giocato una brutta: “Ma io sulla prestazione di San Siro non sono completamente d’accordo, noi a San Siro abbiamo fatto bene per 70 metri di campo, siamo un po’ mancati nella parte finale del campo perchè abbiamo abbandonato i nostro attaccanti a loro stessi. Però rivedendo anche la partita ho visto che abbiamo avuto 5-6 uscite da dietro di grande livello, quindi rispetto alla partita precedente abbiamo fatto sicuramente dei notevoli passi in avanti, poi c’è rimasto questo problema dell’abbandono dei nostri attaccanti un po’ a loro stessi”.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei