Juventus: Agnelli pensa al ritorno di Lippi

Il presidente bianconero sta pensando al ritorno dell’ex CT campione del mondo come direttore dell’area tecnica. Fungerebbe da consulente di Paratici in ottica calciomercato e sarebbe un ottimo mentore per Andrea Pirlo.

Un ruolo a tutto tondo per un uomo che sul calcio ha saputo lasciare un’impronta indelebile grazie alle sue vittorie: la Juventus e Marcello Lippi potrebbero tornare uno a fianco all’altra per scrivere insieme nuove memorabili pagine di sport.

Andrea Agnelli starebbe pensando proprio all’ex CT della Nazionale in qualità di nuovo responsabile dell’area tecnica. Un ruolo che coniuga le qualità manageriali acquisite in Cina alla grande esperienza calcistica assimilata nell’arco di una carriera trentennale sulle panchine più prestigiose del mondo. A lanciare l’indiscrezione è SportMediaset, che prova a fare il punto sullo dtato d’avanzamento della ricostruzione bianconera, necessaria dopo una stagione che non ha portato i risultati sperati.

Si continua con Pirlo in panchina

Ricostruzione che dovrà partire dalla figura dell’allenatore. La Juventus sembra orientata a confermare Andrea Pirlo, per perseguire il progetto iniziato in estate. Al primo anno da allenatore, l’ex regista della Nazionale italiana ha dimostrato di possedere dei concetti di gioco interessanti, verticalizzazioni e voglia di comandare il gioco, ma ha commesso alcuni errori di preparazione e gestione delle partite che hanno finito per costare punti alla squadra. A Pirlo manca certamente l’esperienza necessaria per controllare certe situazioni senza commettere sbavature. Esperienza che si può acquisire solo con il tempo e, magari, l’aiuto di un allenatore più navigato che possa fornirgli il giusto supporto.

Lippi, in tal senso, sarebbe un ottimo “maestro”. Lui che alla Juventus seppe vincere sin da subito, ma dopo essersi già cimentato con la Serie A e le coppe europee. Pirlo ha dimostrato di voler lavorare molto con i giovani calciatori, cambiando spesso le posizioni degli interpreti in campo. Nel corso del suo ciclo in bianconero, Lippi seppe intravedere le potenzialità di un giovane Gianluca Zambrotta, trasformandolo da ala in uno dei terzini più forti al mondo. Lavorare con ciò che si ha, e tirarne fuori il meglio, può essere il viatico migliore per una Juventus che non potrà permettersi spese folli sul mercato.

Al fianco di Paratici

Il ruolo di DT permetterà a Lippi di intervenire anche sulle scelte di mercato della società: Fabio Paratici si è trovato a gestire quasi da solo l’intero aspetto tecnico della squadra dopo l’addio di Beppe Marotta. Lippi, che ha già svolto incarichi manageriali in Cina, porterebbe anche in questo caso un bel cumulo di esperienza. Andrebbe a formare una nuova “triade” al fianco di Paratici e Pavel Nedved, figura rappresentativa di valore importante che fa da collante tra spogliatoio e dirigenza. L’idea di Agnelli potrebbe diventare presto realtà e dimostrarsi ancora una volta vincente.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€