Italia: Donnarumma più giovane portiere titolare nella storia, Ventura potrà convocare anche Emerson, Fazio e Diawara

Contro l’Olanda nuovo record per Donnarumma, che è diventato il più giovane portiere titolare nella storia dell’Italia. Nel frattempo, Emerson Palmieri è diventato italiano e sarà convocabile da Ventura, che aspetta anche Diawara e Fazio

Altra vittoria per l’Italia, la seconda in questa settimana di lavoro. La prima è stata buona con l’Albania per conservare il primo posto nel girone di qualificazione ai prossimi Mondiali, in programma nell’estate del 2018 in Russia. La seconda, invece, nell’amichevole contro l’Olanda, che sarà ricordata come la serata del record di Gigio Donnarumma.

Il portiere del Milan è diventato il più giovane a giocare titolare nella storia della nazionale maggiore italiana. Infatti, con i suoi 18 anni e 31 giorni, Donnarumma ha battuto Gigi Buffon, che aveva esordito solo a 20 anni contro la Svizzera, partita vinta 2-0, nell’ottobre del 1998, sempre per una partita di qualificazione, in quel caso per gli Europei. Molto staccato, invece, rimane Dino Zoff, che conquistò la titolarità solo a 26 anni nell’aprile del ’68 contro la Bulgaria, altra vittoria per 2-0. 

Un altro record, quindi, per Donnarumma, sempre più erede di Buffon e già decisivo contro l’Olanda con tante parate nel finale di partita. Ma il portiere appena maggiorenne si è dimostrato con i piedi per terra e molto umile nel ringraziare il capitano per i suoi consigli, oltre alla famiglia per i sacrifici fatti in questi anni, evidenziando che ha ancora tanto da imparare e che il titolare rimane il suo idolo. 

Emerson Palmieri

Nel frattempo, arrivano altre buone notizie per Giampiero Ventura e per il suo processo di ringiovanimento della rosa. Infatti, la FIFA ha accettato il dossier preparato ed inviato dalla FIGC, facendo ottenere ad Emerson Palmieri il passaporto italiano, che permetterà al ct di convocarlo per le prossime partite dell’Italia, forse già per lo stage in programma dal 10 al 12 aprile a Coverciano

La naturalizzazione di Emerson è stata possibile grazie alla madre Eliana, discendente diretta di Alfonso Palmieri nato a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza il 12 maggio 1853. Inoltre, il terzino non era mai stato convocato dal Brasile, nonostante le ottime prestazioni con la Roma e, allo stesso tempo, le 9 presenze con la nazionale Under 17

Probabilmente, però, non sarà l’unico giocatore e l’ultimo oriundo che Ventura potrà convocare nelle prossime settimane. Infatti, anche Federico Fazio, sempre della Roma, e Amadou Diawara del Napoli hanno avviato le pratiche per il passaporto e la naturalizzazione italiana, nonostante le proprie origini guineane e argentine, senza dimenticare, ovviamente, anche Alex Telles del Porto

 
 
 

Benito Letizia

Informazioni sull'autore
Direttore di Stadiosport. Giornalista Pubblicista, Laureato in Lettere Moderne e Filologia Moderna presso l’Università Federico II di Napoli. "Il calcio è vita".
Tutti i post di Benito Letizia