Inter-Roma, conferenza stampa pre-partita Simone Inzaghi

Un Simone Inzaghi molto motivato quello che si è presentato al consueto appuntamento con la conferenza stampa pre-partita. Diversi i temi affrontati dal tecnico in vista della gara che i suoi affronteranno contro la Roma.

Inizio di stagione: “Non siamo affatto fieri di quanto fatto fin qui. Dobbiamo dare tutti qualcosa in più, io in primis. In campionato rispetto alle avversarie abbiamo dei punti di ritardo, ma il tempo c’è per rimetterci in carreggiata”.

Paura esonero: “Noi allenatori siamo sempre a rischio. Prima in allenamento e poi dalle scelte di formazione passa il nostro futuro. L’unica cosa che mi sento di dire in totale relax è che dove vado non solo vinco, ma porto anche aumento di ricavi”.

Simone Inzaghi, 46 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Assenze: “Il recupero di Lukaku procede più a rilento. Non lo avremo a disposizione per Roma, serve tempo. Data l’assenza di Brozovic, giocherà Asllani, il quale sta facendo molto bene in allenamento. A rischio anche la presenza di Gagliardini”.

L’avversaria: “La Roma è una squadra forte, fisica e allenata molto bene. Così come noi ha avuto tanti giocatori in giro e riprendere non sarà semplice. Vincere questo scontro però per noi potrebbe significare molto anche dal punto di vista mentale, ma per farlo bisognerà imparare dagli errori di Udine”.

Rapporto con Zhang: “Sono sempre stato uno che va d’accordo con i presidenti. Con Lotito prima e Zhang dopo mai avuto problemi. Steven lo sento spesso, ci tiene alla squadra ed è molto vicino al nostro ambiente, più di quanto non sembri dall’esterno”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi