Inter: pareggio contro l’Atalanta e set point per la Champions League fallito

Ieri sera è andato in scena il posticipo tra Inter e Atalanta, terminato col punteggio di 0-0. 

Un test di maturità importante, non superato da entrambe le squadre. Una vittoria di una o dell’altra squadra, avrebbe smosso la classifica. Chi può recriminare qualcosa è sicuramente l’Inter. Gli ospiti infatti erano senza il proprio uomo migliore: Duvan Zapata. L’attaccante colombiano era squalificato e questo ha inciso molto sulla partita, con l’Atalanta che non ha realizzato tiri nello specchio. Statistica preoccupante per i bergamaschi che sembrano diventati Zapata-dipendenti e ai quali non basta l’estro di Ilicic per rendersi pericolosi.

L’Inter ha quindi sprecato una ghiotta occasione e, per come era iniziato il match, c’erano tutti i buoni propositi per far bene. Il gol annullato dopo due minuti aveva dato fiducia ai neroazzurri che hanno attaccato molto. Nelle poche occasioni salienti avute, Icardi e Nainggolan hanno sbagliato un gol a tu per tu con il portiere. 

I tre punti erano fondamentali anche perché le dirette concorrenti erano scivolate quasi tutte. Il Milan ha perso e la Lazio ha pareggiato mentre, l’unica che è riuscita ad uscirne vincitrice è stata la Roma. Considerato anche il clamoroso pareggio del Napoli, i neroazzurri avevano l’occasione di consolidare il terzo posto e perché no, sognare anche qualcosa in più. I partenopei sarebbero andati solo a +5 e sperare nel secondo posto non sarebbe stato impossibile. Il Napoli ha anche l’Europa League e per questo motivo potrebbe perdere altri punti importanti.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Teo Carlucci

Informazioni sull'autore
Nato a Foggia il 19/12/1997, studente di Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università degli studi di Foggia, sono un amante del calcio e dello sport in generale. Tifoso dei colori della mia città e dell'Inter, ambisco a diventare un giornalista sportivo a livello nazionale.
Tutti i post di Teo Carlucci