Inghilterra, Liverpool: Emre Can non rinnova, Juventus alle porte

Ai ferri corti il rapporto tra il calciatore tedesco, in scadenza 2018, e il Liverpool. Emre Can non vuole rinnovare il suo contratto con i Reds, a meno che non venga inserita una clausola rescissoria nel nuovo accordo. Klopp furioso con il calciatore. La Juventus segue la situazione con attenzione. 

I bianconeri non hanno mai nascosto il proprio interesse verso il centrocampista della squadra di Klopp, non a caso un tentativo di acquisto era stato già fatto durante l’ultima sessione di calciomercato, ma c’è stato muro da parte dei Reds non interessati a vendere il centrocampista non avendo, prima, un mediano in squadra pronto a prendere il posto dell’uscente Emre.
L’arrivo già ufficializzato di Naby Keita, ingaggiato dal Liverpool per il 2018 dal Lipsia, può però dare una mano alla Vecchia Signora e a Marotta, pronto ad acquistare il calciatore già dalla prossima sessione di calciomercato, quella lì invernale.

In tutto questo Jurgen Klopp è furioso con il calciatore che, nonostante l’ottimo rapporto con il tecnico tedesco, preferisce andare a muro contro la sua squadra. Il Liverpool ha già presentato un’offerta al calciatore, senza soddisfare le richieste. Il suo entourage ha infatti rilanciato chiedendo l’inserimento di una clausola rescissoria a cifre basse. Situazione in fase di stallo e Juventus alle porte. Beppe Marotta ha da tempo una bozza di accordo con il centrocampista dei Reds, ma non potrà ancora affondare il colpo finché la situazione tra club e calciatore non sarà risolta.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi