Guerra russo-ucraina: FIFA concede ai giocatori rifugiati di poter firmare con altri club fino a fine stagione

Guerra russo-ucraina, nuove regole FIFA per rispondere alla crisi e facilitare il corridoio umanitario: i giocatori che scapperanno dai due Paesi potranno firmare con altri club fino a fine stagione.

I calciatori in fuga dalla guerra russo-ucraina saranno liberi di firmare con altri club fino al termine di questa stagione agonistica: lo stabilisce la FIFA, che attraverso l’organo di presidenza del consiglio ha varato nuove disposizioni per rispondere efficientemente alla crisi in atto nell’Est Europa.

Nello specifico, si è deciso che “Tutti i contratti di lavoro di giocatori e allenatori stranieri con club in Ucraina si intenderanno sospesi fino al termine della stagione, al 30 giugno del 2022, senza che sia necessario alcun intervento in tal senso. Al fine di facilitare la partenza di giocatori e allenatori stranieri dalla Russia, nel caso in cui i club affiliati alla Federcalcio russa (FUR) non raggiungano un accordo reciproco con i rispettivi giocatori e allenatori stranieri prima o il 10 marzo 2022 e salvo diversamente concordato per iscritto, i giocatori e gli allenatori stranieri avranno il diritto di sospendere unilateralmente il rapporto di lavoro con i club affiliati alla FUR in questione fino al termine della stagione in Russia (30 giugno 2022)”.

A photo taken on April 6, 2016 shows the logo of European football body UEFA at the UEFA headquarters in Nyon. Swiss police raided the headquarters of European football body UEFA on April 6 following the latest revelations of a web of Panama-based offshore financial dealings by the rich and famous. The raid came after the so-called Panama Papers revealed that newly elected FIFA president Gianni Infantino signed TV rights contracts for the Champions League with a company headed by two defendants later caught up in the corruption scandal that engulfed football’s world body. / AFP / FABRICE COFFRINI (Photo credit should read FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

Ciò significa che i calciatori affiliati alla Federcalcio ucraina e russa potranno firmare un nuovo contratto fino al 30 giugno 2022, nel caso riuscissero a scappare dal conflitto. Per i giocatori stranieri che partecipano ai campionati russo e ucraino valgono le stesse regole: essi, fa sapere la FIFA, “potranno essere tesserate anche se il periodo di iscrizione è chiuso presso la federazione del club con cui stipulano un nuovo contratto. Affinché questa eccezione sia applicabile e per tutelare l’integrità delle competizioni, l’iscrizione al nuovo club deve avvenire prima o il 7 aprile 2022”. Nel caso degli stranieri, però, ogni club avrà possibilità di tesserarne un massimo di due, entro il limite prefissato del 7 aprile.