Genoa-Roma, Ranieri: “Sono qui per aiutare la Roma. Spero di avere Dzeko”

Si è da poco conclusa la conferenza stampa di Ranieri in vista del match di domenica pomeriggio contro il Genoa a Marassi.

Come di consueto il tecnico giallorosso ha tenuto la conferenza a due giorni dalla gara. Una gara importantissima in cui la Roma non potrà permettersi passi falsi se vuole ancora conquistare un posto in Champions League. Consapevole della difficoltà del match, l’allenatore romano si è cosi espresso: “Mi aspetto una gara difficile, loro hanno battuto Lazio e Juventus in casa, dovremo essere super concentrati“.

Claudio Ranieri

Sugli 11 che scenderanno in campo a Genova ancora qualche dubbio legato sopratutto alle condizioni fisiche di Dzeko: “Ha avuto una piccola distorsione alla caviglia, spero che oggi possa allenarsi regolarmente e anche domani. Ho questi due allenamenti prima di decidere“. E su Pastore reduce dalla più che positiva prestazione contro il Cagliari: “Ho bisogno di tutti i giocatori al 100%. I ragazzi che non vengono impiegati titolari non si devono sentire messi da parte da me. La cosa più importante è la Roma, non il proprio ego“. E sul modulo: “Logico che possa pensare a un 4-3-3, ho una squadra costruita per questo. Ma anche con il trequartista dietro la punta“.

Sulle voci che circolano ormai da settimane nella Capitale sul possibile arrivo di Antonio Conte per la prossima stagione, Ranieri non si sbilancia ma invita squadra e tifosi a restare concentrati per questo finale di Campionato: “Io sono venuto qua per aiutare la squadra. Sono un uomo di campo, il resto non conta. Cerco di fare il massimo. Io ho chiesto aiuto ai tifosi e loro ce lo stanno dando, spero che sarà così fino alla fine. Il resto non è compito mio”. Poi un ringraziamento ai tifosi per lo striscione affisso nella notte a Trigoria.