Genoa-Milan 0-2, dichiarazioni post-partita di Riccio: “Abbiamo sofferto. Cutrone eccezionale”

Un Milan a due facce ottiene tre punti fondamentali al “Ferraris” di Genova contro un avversario tosto e mai domo che, soprattutto nel primo tempo, ha creato più di un pericolo dalle parti di Donnarumma, strepitoso in almeno due occasioni. La partita era iniziata male anche per il repentino infortunio di Zapata, rilevato da Conti, ma l’improvviso palo di Paquetà nel finale ha dato la sveglia ai rossoneri, rientrati nella ripresa con una rabbia ed un’attenzione maggiori e vicini ancora al gol con il talento brasiliano. Il Genoa, meno pericoloso di prima, si è sciolto a poco a poco e al 71° è passato meritatamente in vantaggio: Suso, fin lì irritante, lancia a destra Conti che crossa in mezzo e trova Borini pronto alla conclusione ravvicinata vincente. Dopo un’estemporanea, ma splendida, traversa di Veloso, Suso, ben lanciato da Cutrone, si occupa del raddoppio al minuto 81 con un preciso diagonale che va sul palo e finisce in rete. Tre punti sofferti, dunque, ma meritati, che consentono ai rossoneri di tornare al quarto posto; una prestazione del genere, però, non può assolutamente bastare per superare il Napoli sabato prossimo, quindi Gattuso, oggi squalificato, dovrà trovare i giusti accorgimenti per evitare che si ripeta una prima frazione oltremodo squallida. Vediamo adesso le dichiarazioni del vice di Gattuso, Luigi Riccio.

Tra i vari problemi odierni si è segnalata una grande difficoltà nel gioco sul lato destro, ove Suso ha fatto fatica ad ingranare e, dunque, a lanciare nello spazio Conti e Abate: “Per una mezz’ora abbondante abbiamo fatto fatica, non trovavamo le distanze giuste e ci allungavamo troppo, soprattutto dal lato di Suso, non riuscivamo ad aiutare Abate e Conti. Abbiamo fatto fatica anche a muoverci senza palla, dopo la mezz’ora siamo venuti fuori e dato profondità soprattutto con Conti. Poi nel secondo tempo abbiamo consolidato i nostri principi di gioco, per fortuna è andata bene. Tutti hanno fatto fatica all’inizio, i centrocampisti sono venuti fuori nel secondo tempo, Borini doveva allungare e invece veniva troppo incontro“.

Ottime le prove di Paquetà (“E’ un giocatore tecnico con grandissimi margini di crescita, può essere incisivo negli ultimi metri ed è molto disponibile in fase di copertura“) e Cutrone (“E’ stato eccezionale nell’attaccare lo spazio e ha continuato a scattare tutta la partita. Ci ha permesso di giocare sulla trequarti coi nostri giocatori più tecnici“), mentre glissa su Higuain (“Il suo addio era nell’aria“).

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana