Fuorigioco automatico ai Mondiali Qatar 2022?

La tecnologia continua ad entrare sempre di più nel mondo del calcio, questa volta andando a toccare una delle regole più discusse che potrebbe essere rivoluzionata: il fuorigioco

Arsene Wenger, ex tecnico dell’Arsenal e attualmente direttore del dipartimento sviluppo del calcio Fifa, negli ultimi anni ha fatto diverse proposte per rivoluzionare il calcio con l’obiettivo di renderlo più veloce e piacevole, l’ultima sembra avere grandi possibilità di attuazione.

La proposta del francese è quella di inserire il “full-automated offside” ovvero un sistema di rilevamento automatico della posizione dei giocatori in campo, come un GPS che invierebbe subito la posizione di fuorigioco all’orologio dell’arbitro come accade per la goal-line technology. Il tempo per aspettare la segnalazione tecnologica sarebbe di circa 70 secondi ma di questo “full-automated” non è ancora cominciata la sperimentazione.

Sono invece incominciati i test per il “semi-automated” che a differenza del “full” comporterebbe l’arrivo del segnale non all’arbitro in campo ma ai giudici in sala Var con l’occhio umano che dovrebbe comunque controllare i dati. Il “semi” sembra molto più pronto e la Fifa vuole utilizzarlo già nei mondiali in Qatar del 2022.

Dopo la Goal-line technology e il Var introdotti negli anni scorsi, il calcio potrebbe avere una nuova innovazione, guardando sempre di più al futuro.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus