Di Francesco: “Prendiamoci gli ottavi di finale”

Così il tecnico giallorosso nella consueta conferenza stampa di viglia pre-match: “Il destino passa dalle nostre mani“.

Roma – Qarabag: quel che serve sono i tre punti. Lo sa bene Eusebio Di Francesco che ieri in conferenza stampa ha sottolineato come sia importante non sottovalutare l’avversario o prendere la partita sotto gamba, magari aspettando regali da Londra. La vittoria contro gli azeri è infatti l’unico risultato che darebbe ai giallorossi la matematica certezza della qualificazione senza attendere notizie dallo Stamford Bridge.

Eusebio Di Francesco

Il destino passa dalle nostre mani e dalla nostra forza, poi vedremo quello che sarà. Vogliamo qualificarci agli ottavi e per farlo dobbiamo ottenere i tre punti in palio” – le parole del mister abruzzese, che illustra anche la ricetta per battere nuovamente il Qarabag dopo la vittoria, seppur di misura, a Baku: “Dobbiamo andare ad aggredire l’avversario dall’inizio, cercheremo di non far respirare il Qarabag. Ma sappiamo che se giochiamo al massimo possiamo prevalere, voglio una squadra che parta determinata”.

15 milioni di euro. E’ questa la cifra che metterebbe in tasca la Roma con un eventuale approdo agli ottavi di finale. Oltre ovvaimente al prestigio e alla consapevolezza di essere maturati – e tanto – anche rispetto alla gara di andata a Baku di appena due mesi fa. “La Roma è cambiata tanto da Baku, quella vittoria così sottovalutata all’inizio ci ha dato consapevolezza. Arrivare agli ottavi darebbe forza al lavoro che stiamo facendo” – ha concluso un ottimista Di Francesco.