Fiorentina, trattativa rinnovo contratto Bernardeschi: problema clausola di rescissione, addio più vicino

Dopo aver ufficializzato Stefano Pioli, la Fiorentina cerca di trattenere i suoi pezzi forti e di dare all’ex allenatore dell’Inter una squadra più competitiva possibile. Confermare i calciatori più talentiosi, più che un primo passo, dovrà essere un obbligo per riacquistare la fiducia dei tifosi Viola che hanno spesso contestato società e calciatori.

Il più ricercato dalle altre società è senza dubbio Bernardeschi al quale la Viola ha già proposto il rinnovo con il quale andrebbe a prendere due milioni e mezzo annui. Offerta rifiutata perché nel contratto c’è una clausola rescissoria ritenuta troppo elevata e che non è andata giù al calciatore e al suo agente.

Di questa situazione ne possono approfittare i neroazzurri. Ausilio non è stato a guardare e ha già incontrato l’agente dell’esterno della Viola e della nazionale. Sondaggio che ha fatto emergere i problemi inerenti a questa clausola che i Della Valle vorrebbero inserire nel contratto.

I neroazzurri non sono gli unici pretendenti ma in questo momento sono in vantaggio. A giorni arriverà un’offerta ufficiale e non è da escludere che nella trattativa venga inserita una contropartita. I più gettonati sono Caprari e Jovetic, al rientro dal prestito al Siviglia. L’ex Viola nella scorsa sessione di mercato era stato riaccostato alla Fiorentina ma la trattativa non è andata in porto a causa dell’eccessivo ingaggio percepito dal montenegrino.