FIGC, Fabbricini: “Voglio una Serie A a 18 squadre e una B a 20”

In un’intervista rilasciata in esclusiva al Corriere dello Sport, il commissario straordinario della FIGC, Roberto Fabbricini è tornato a parlare della riduzione di squadre che, secondo lui, bisognerebbe attuare per un miglior funzionamento sia della Serie A che della Serie B. 

“Qualche settimana fa ricevemmo dalla Lega Calcio due delibere nelle quali vi era richiesta esplicita di evitare ripescaggi di squadre retrocesse sul campo o comunque non promosse. Il tutto scritto in 19 lettere. Il metodo con cui mi è stato detto il tutto non posso negare sia stato anomalo, ma comunque in perfetta sintonia con il mio pensiero. Sono infatti sempre stato favorevole ad una riduzione del numero di squadre dei nostri 2 principali campionati. Con una Serie A a 18 e una B a 20, le cose funzionerebbero meglio. Spero, in ogni caso, che questa qui di lasciare la Serie B a 19 squadre possa essere una forzatura utile.”

Queste le parole del Commissario straordinario della FIGC, Roberto Fabbricini, che è tornato a parlare di uno degli argomenti clou di questa estate calcistica, sottolineando come la scelta di una Serie B, almeno per quest’anno, a 19 squadre sia stato il male minore per tutti. Evidenziando, inoltre, come in un futuro prossimo una riduzione delle squadre potrebbe riguardare direttamente la Serie A. 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi