F1, ufficializzati gli orari delle 21 gare della stagione 2018

Al ritmo di un comunicato al giorno, Liberty Media tenta (con esiti discutibili) di mettere il proprio sigillo sulla Formula 1. Dopo aver reso nota ieri la (criticata) decisione di abolire le Grid Girls, questo pomeriggio è stato il turno degli orari dei gran premi 2018.

La partenza del Gran Premio del Belgio dello scorso anno. Dalla stagione 2018, l’orario delle gare europee sarà spostato in avanti di 70 minuti (foto da: twitter.com/F1)

Tramite un comunicato pubblicato sul sito ufficiale della Formula 1, sono diventate realtà le voci delle scorse settimane, secondo le quali Liberty Media, dopo aver discusso con i rappresentati delle televisioni che trasmettono nel mondo il Mondiale, aveva avanzato allo Strategy Group alcune modifiche del palinsesto dei weekend, diversamente da quanto accaduto, soprattutto in Europa, da decenni a questa parte.

Nel testo del comunicato, si spiega come le modifiche principali riguardano lo start posticipato ovunque di 10 minuti, per consentire a tutti i fruitori televisivi di assistere anche ai minuti immediatamente precedenti la partenza, e, per quel che riguarda la gran parte delle gare europee ed il Brasile, lo spostamento in avanti di un’ora e dieci di tutto il programma del weekend, nel tentativo di raggiungere un pubblico televisivo più ampio. Ecco il testo integrale del comunicato.

Rispetto al 2017, ci sono due grandi cambiamenti. Il primo è che la domenica la gara partirà dieci minuti dopo lo scoccare dell’ora. Alcune emittenti di solito vanno in onda precisamente allo scoccare dell’ora, mancando la tensione e l’emozione che caratterizzano i minuti che precedono la partenza di ogni gp. Grazie a questo cambiamento, gli spettatori televisivi potranno avvicinarsi a team e piloti, godendo pienamente lo spettacolo offerto poco prima dello spegnimento delle luci rosse“.

Il secondo cambiamento riguarda i weekend di gara europei e brasiliano. Alcune ricerche hanno indicato il fatto che un pubblico televisivo più ampio è raggiungibile a pomeriggio inoltrato, soprattutto d’estate. Quindi è stato deciso di spostare avanti di un’ora tutto il programma del weekend nelle gare in precedenza menzionate“.

Altri interventi minori sono stati fatti per evitare concomitanze con altri importanti eventi sportivi come la Coppa del Mondo di calcio, per permettere orari diversi in base al tramonto e per attrarre un maggior numero di pubblico agli eventi dei promoters“.

Calendario Mondiale Formula 1 2018:

25 marzo – GP Australia – Melbourne
8 aprile – GP Bahrain – Bahrain
15 aprile – GP Cina – Shanghai
29 aprile – GP Azerbaijan – Baku
13 maggio – GP Spagna – Barcellona
27 maggio – GP Monaco – Monte Carlo
10 giugno – GP Canada – Montreal
24 giugno – GP Francia – Paul Ricard
1 luglio – GP Austria – Spielberg
8 luglio – GP Gran Bretagna – Silverstone
22 luglio – GP Germania – Hockenheim
29 luglio – GP Ungheria – Budapest
26 agosto – GP Belgio – Spa-Francorchamps
2 settembre – GP Italia – Monza
16 settembre – GP Singapore – Singapore
30 settembre – GP Russia – Sochi
7 ottobre – GP Giappone – Suzuka
21 ottobre – GP Usa – Austin
28 ottobre – GP Messico – Città del Messico
11 novembre – GP Brasile – San Paolo
25 novembre – GP Emirati Arabi Uniti – Abu Dhabi

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo