F1, ufficiale il rinnovo di Baku. GP d’Azerbaijan garantito fino al 2023

Gli organizzatori del Gran Premio d’Azerbaijan e Liberty Media hanno quest’oggi annunciato il prolungamento del contratto che garantisce la presenza dell’appuntamento di Baku nel calendario del Mondiale di Formula 1. Inizialmente previsto di durata decennale (2016-2025), lo scorso anno, tramite una clausola del contratto stesso, gli organizzatori ottennero la riduzione a cinque anni, anticipando la scadenza al 2020. Ora tocca al prolungamento triennale, con la gara azera garantita fino almeno al 2023.

GP d’Azerbaijan 2018. Sebastian Vettel al comando della gara di Baku, al momento della ripartenza dopo la prima Safety Car (foto da: twitter.com/F1)

Quello di Baku è il sesto circuito a rinnovare il proprio contratto da quando Liberty Media è subentrata a Bernie Ecclestone. I precedenti hanno riguardato Spa, Shanghai, Hockenheim, Suzuka e Singapore. Nel 2020, inoltre, ci sarà il debutto di Hanoi, sede del primo Gran Premio del Vietnam. Quest’annuncio, inoltre, giunge anche in una fase molto delicata dei rapporti tra i promoters e la proprietà americana della Formula 1. La scorsa settimana la FOPA, associazione dei promoters delle gare facenti parte del Mondiale (o almeno della maggior parte delle stesse), aveva attaccato duramente la politica di Liberty Media.

Un comunicato dal quale si sono dissociati gli organizzatori del Gran Premio del Messico, e qualcuno ha ipotizzato che il rinnovo di Baku possa presumere un defilarsi anche degli azeri. Ma il ministro dello sport e della gioventù, Azad Rahimov, si è affrettato a spiegare come il rinnovo fosse una questione a parte, già avviata. Rahimov ha poi aggiunto: “Il rinnovo del contratto ci permette di massimizzare gli introiti commerciali, attraverso un maggiore coinvolgimento dei fan nei vari eventi e con un nuovo approccio nelle sponsorizzazioni, con l’intento di coinvolgere le imprese locali e regionali“.

Questo annuncio è un motivo di orgoglio per tutti noi” – prosegue il ministro – “Gli ultimi anni sono stati un sogno divenuto realtà per la gente di Baku, visto che la nostra gara ha già ospitato alcuni momenti già entrati nell’immaginario collettivo, divenendo uno dei weekend più incerti ed emozionanti del calendario. Desidero poi manifestare la mia speciale gratitudine al signor Carey e a tutta la Formula Uno. Rinnovare il nostro contratto non è mai stato in discussione e siamo lieti di restare in questo meraviglioso sport per almeno altri cinque anni“.

Quindi tocca a Chase Carey: “Siamo molto lieti di aver rinnovato questo contratto, che vedrà il Gran Premio dell’Azerbaijan nel calendario del Campionato del Mondo di Formula Uno per molti anni a venire. In breve tempo questa gara è diventata una delle più popolari della stagione, producendo gare sempre combattute e spettacolari“.

La Repubblica dell’Azerbaijan offre a tutti in Formula 1 un’accoglienza davvero eccellente e la bellissima città di Baku è uno scenario fantastico per il più grande spettacolo automobilistico del mondo” – conclude Carey – “Tutti i fan del nostro sport dovrebbero prendere carta e penna e segnarsi la data del 28 Aprile, ovvero quando si disputerà il Gran Premio d’Azerbaigian 2019“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo