F1, Test Barcellona-1: Ferrari e Haas uniche a girare di più rispetto al 2016

In attesa della seconda quattro giorni di test invernali 2017, in programma sempre a Barcellona da martedì 7 fino a venerdì 10 Marzo, dalla prima sessione possono trarsi alcuni spunti interessanti, basandosi sui dati emersi. Cominciando dai chilometri percorsi, la Mercedes guida la classifica, con 2597 km, equivalenti a più di 8 gran premi. Un dato però in controtendenza rispetto alla stessa fase dei test 2016, quando le Frecce d’Argento accumularono ben 3142 km.

Sebastian Vettel al volante della Ferrari SF70H, durante la prima sessione di test invernali 2017 (foto da: kicker.de)

Al contrario, le uniche scuderie a migliorare il dato dello scorso anno sono state Ferrari e Haas. Il team di Maranello ha completato con Vettel e Raikkonen 2178 km, contro i 1643 del 2016; la scuderia di Kannapolis, a sua volta, è passata da 1308 a 1596 km. Sul podio virtuale si è piazzata un’altra motorizzata Ferrari, ovvero la Sauber, con 1624 km (2010 lo scorso anno).

Anche tutti gli altri team hanno fatto dei passi indietro in termini di chilometraggio. Dalla Red Bull, passata da 1717 km a 1368, alla Force India (da 1550 a 1294 km), passando per Renault (da 1596 a 1126 km) e Toro Rosso (da 2080 a 1084 km, quella con il saldo peggiore). Le scuderie a girar di meno sono state la Williams (991 km, contro i 1754 del 2016), che ha pagato caro gli errori di Stroll, saltando il Day-4, e la McLaren (968 km, contro 1196).

Passando, invece, alla classifica combinata dei migliori tempi (assolutamente poco indicativi al momento), sappiamo che Bottas (Mercedes) ha ottenuto il miglior tempo (1:19.705, con Ultrasoft), davanti alle Ferrari di Vettel (1:19.952, Soft) e Raikkonen (1:20.872, Soft), capaci di mettersi dietro l’altra W08 di Hamilton (1:20.983, Supersoft). Ricciardo chiude la top-5 (1:21.153, Soft), precedendo la sorpresa Palmer (1:21.396, Soft), Verstappen (1:21.769, Soft) e l’altra Renault di Hulkenberg (1:21.791, Soft). Ericsson è 9° (1:21.824, Supersoft), con Massa che completa i primi dieci (1:22.076, Soft). Poi abbiamo le due Haas di Grosjean (1:22.118, Supersoft) e Magnussen (1:22.204, Supersoft), davanti a Stroll (1:22.351, Soft) e al nostro Giovinazzi (1:22.401, Ultrasoft). Un pò indietro le Force India, con Ocon (1:22.509, Supersoft) davanti a Perez (1:22.534, Supersoft). Quindi troviamo le McLaren, con Vandoorna (1:22.576, Ultrasoft) subito avanti ad Alonso (1:22.598, Ultrasoft). Chiudono la classifica le Toro Rosso di Kvyat (1:22.956, Soft) e Sainz (1:23.540, Medium) e il collaudatore della Force India, Celis (1:23.568, Ultrasoft).

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo