F1, Ross Brawn: “Fosse per me, toglierei dalle monoposto 2017 le pinne e i T wings”

Interpellato dal sito Formula1.com, Ross Brawn si è concentrato sull’aspetto estetico delle monoposto derivate dal nuovo regolamento, dicendosi soddisfatto dell’incremento prestazionale cominciato a palesarsi durante la prima sessione di test di Barcellona.

Ross Brawn, Managing Director of Motorsport della Formula 1 (foto da: eurosport.fr)

Con le nuove auto e le nuove regole abbiamo potuto notare il salto qualitativo a livello di tempi sul giro” – esordisce Brawn – “Le monoposto sono davvero più veloci,  più eccitanti da guardare e le proporzioni sono decisamente migliori rispetto al passato. In più, i piloti mi hanno detto che sarà una sfida intensa a livello fisico, essendo molto più difficili da guidare“.

Però, come sempre accade in casi come questi, capita che alcune zone non vengano regolamentate” – spiega l’inglese – “Prendiamo ad esempio le pinne posteriori. Sono elementi che, a mio parere, rendono le monoposto più brutte e, di certo, interverremo su questo punto nel prossimo futuro. Stesso discorso vale per i T wings. Uno dei nostri obiettivi è rendere l’aspetto delle monoposto il più puro possibile“.

Con le prime gare, quindi, capiremo meglio il comportamento dei nuovi pneumatici” – prosegue Brawn – “Sarà importante vedere se i piloti riusciranno a battagliare tra loro. Al momento non lo sappiamo ancora. Il DRS? Mi piacerebbe assistere ad un sorpasso ‘normale’, non derivato per forza dall’ala mobile. Non dico lo aboliremo subito, ma vogliamo trovare soluzioni alternative, agendo sul design delle monoposto“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo