F1, Qualifiche GP Austria 2020, Dichiarazioni Ferrari: la delusione di Vettel

Cala la sera sul circuito di Spielberg, dove l’azione della pista ha lasciato il posto alle dichiarazioni dei piloti, alcune piene di gioia come quelle di Valtteri Bottas mentre altre hanno un tono decisamente più dimesso come quelle dei piloti Ferrari. Sentiamo queste ultime.

Sebastian Vettel in pista con il team. Fonte: Twitter ufficiale Ferrari

Le qualifiche del Gran Premio di Austria della stagione 2020 hanno avuto in serbo una brutta conferma per le Ferrari. Le due SF1000, infatti, hanno collezionato prestazioni deludenti. Charles Leclerc partirà solo settimo in griglia mentre Sebastian Vettel è stato addirittura espulso nel Q2.

Delusione Ferrari: le dichiarazioni di Vettel

Il quattro volte campione del mondo tedesco è colui che ha l’umore più basso in questo sabato di qualiche, il primo della nuova stagione. Una stagione che purtroppo non parte con il piede giusto per lui.

Sono sorpreso- ha dichiarato Vettel – Pensavo che avessimo un po’ di più fra le mani ma probabilmente correvamo con più carburante o eravamo più conservativi nelle libere.

Direi proprio che non sono contento della macchina… C’è molto sovrasterzo nell’entrata di quanto vorrei ma vedremo. Credo che domani vedremo uno scenario diverso. Chi lo sa, forse con la pista che diventa un po’ più calda, era un po’ più dispendiosa (in termini di prestazioni, ndr) per noi oggi.

Nonostante tutto, il tedesco della Ferrari mantiene la concentrazione della gara.

La gara è lunga- afferma Vettel, pensando all’evento che conta 71 giri – Sono convinto che in condizioni di gara andremo meglio. Penso che domani guadagneremo molto terreno e segneremo dei bei punti”.

Le parole di Leclerc

Purtroppo i risultati sono questi ma ora bisogna lavorare e costruire una macchina migliore per il futuro. I punti saranno in palio domani, difficile fare miracoli ma proveremo a fare il miglior risultato possibile – afferma il monegasco – Non dobbiamo tuttavia demoralizzarci adesso. Ovviamente non siamo dove volevamo trovarci ma dobbiamo continuare a lavorare in gruppo per trovare piccoli dettagli che ci possano migliorare. La chance per tornare più in alto c’è, per lottare con le Mercedes no, ma daremo tutto come piloti e come squadra per provare ad andare un po’ più su”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€