F1, Marcin Budkowski si dimette dal ruolo di responsabile tecnico FIA

Mattinata di annunci a sorpresa, quella odierna nel Circus. Dopo l’ufficialità della sostituzione (almeno per le prossime due gare) di Daniil Kvyat con Pierre Gasly da parte della Toro Rosso, come un fulmine a ciel sereno sono arrivate le improvvise dimissioni di Marcin Budkowski dal ruolo di responsabile tecnico della Federazione Internazionale in Formula 1.

Marcin Budkowski a colloquio con Mattia Binotto. Stamattina il polacco si è dimesso con effetto immediato dal ruolo di responsabile tecnico FIA (foto da: en.F1i.com)

Budkowski, 40enne nativo di Varsavia, Polonia, era stato nominato responsabile tecnico della FIA in Formula 1 a Marzo ed era considerato uno dei volti nuovi della Federazione, tra i favoriti per prendere il posto di personaggi datati come Charlie Whiting. Marci non sarà presente in Malesia, visto che le sue sono dimissioni con effetto immediato.

Dopo questa scelta a sorpresa, Budkowski dovrà rispettare un periodo di tre mesi di ‘Gardening Leave‘, al termine del quale sceglierà la sua strada, presumibilmente ancora nel Circus. Ciò ne farà uno dei prezzi pregiati del mercato dei tecnici, conoscendo già i progetti futuribili della FIA, anche perchè, nonostante la giovane età, Budkowski vanta un’esperienza molto lunga in Formula 1, cominciata nel 2001 nella Prost. Dopo il fallimento del team, passa l’anno successivo in Ferrari, come aerodinamico specialista del CFD. Nel 2007 arriva in McLaren, dove diventa capo del reparto aerodinamico a fine 2012. Ad Ottobre 2014, infine, inizia la sua avventura presso la Federazione Internazionale.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo