F1 GP Cina, Vettel: “Abbiamo buone possibilità di confermarci competitivi”

E’ stato un venerdì da buttare, per i team impegnati a Shanghai nel Gran Premio di Cina. I problemi con la nebbia, impedendo all’elisoccorso di decollare, hanno in pratica annullato gran parte della FP1 e tutta la FP2. Sebastian Vettel ha manifestato così tutta la sua delusione: “Giornata davvero noiosa e un gran peccato per le persone presenti in tribuna per assistere alle libere. Ma non potevamo farci granchè“, ha commentato il tedesco.

La Ferrari di Kimi Raikkonen nel box, durante le libere di oggi in Cina (foto da: facebook.com/ScuderiaFerrari)

Dopo Melbourne, tanti fan cinesi della Ferrari mi hanno mandato dei messaggi dicendo che erano molto contenti per il nostro successo australiano, e che aspettavano l’arrivo della Formula 1 a Shanghai” – ha proseguito Seb – “Mi auguro che domani possiamo scendere in pista, visto che le previsioni meteo sono molto migliori di oggi. Speriamo che il setup si confermi subito buono, altrimenti sarà difficile trovare dei rimedi con il poco tempo a disposizione. Abbiamo perso la possibilità di lavorare come da prassi dopo le prove del venerdì, ma è lo stesso per tutti, ed in più i meccanici potranno riposare un po’ più del solito. Siamo comunque fiduciosi di confermarci subito ad un buon livello“.

Questa l’opinione di Kimi Raikkonen: “Oggi non è stato possibile imparare nulla, un avvio di weekend tutto tranne che ideale” – ha commentato laconico il finlandese – “Nella prima sessione, dopo il giro d’installazione, non appena scendevamo in pista c’era una bandiera rossa. Ma è stato uguale per tutti. D’altronde, se fossimo scesi in pista avremmo trovato pista bagnata, mentre domani si prevede pista asciutta. In ogni caso avremmo dovuto lavorare in modo diverso“.

 

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo