F1, GP Cina: il governo vuole ancora la gara in calendario

Il Gran Premio della Cina dovrebbe rimanere ancora nel calendario del Mondiale della Formula 1. Anche se quella di quest’anno, prevista il weekend del 7-9 Aprile, sarà l’ultima del contratto attualmente in essere con la FOM, il governo di Shanghai considera ancora l’evento parte integrante dei piani promozionali dell’autorità locale.

Lo Shanghai International Circuit (foto da: racingcircuits.info)

Pur tuttavia, le trattative per il rinnovo non sono ancora iniziate. Con l’avvicendamento tra Bernie Ecclestone e Liberty Media, gli organizzatori della gara, ovvero la la Juss Event Management, sono fiduciosi che si possa siglare un nuovo accordo, ma non hanno fretta per adesso.

Questo il testo della pubblicazione del governo locale: “Shanghai vuole mantenere un evento iconico al mese e la Formula 1 risulta uno dei cardini per promuovere a livello internazionale la regione. L’intenzione è di aggiungere un paio di altri eventi da qui al 2020“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo