F1, GP Canada 2019: le dichiarazioni di Vettel e Leclerc

Se non è l’ultima spiaggia poco ci manca. Il GP del Canada rappresenta, forse, l’ultima occasione per la Ferrari di porre rimedio ad un inizio di stagione che definire sottotono è un eufemismo. 

Dopo il secondo posto di Monte Carlo, Sebastien Vettel va alla caccia del gradino più alto del podio per interrompere un digiuno lungo quattordici gare: ” Quando scenderemo in pista potremo avere un primo riscontro sulla nostra effettiva competitività ma le caratteristiche della pista di Montreal dovrebbero, sulla carta, ben adattarsi alla SF90. Finora, non siamo stati così competitivi come avremmo voluto, ma il team non ha mai smesso di lavorare duramente e continueremo a farlo per avvicinarci sensibilmente ai nostri avversari. Continuiamo a lavorare per migliorare la gestione dei pneumatici e in generale per migliorare l’aderenza. I prossimi GP saranno fondamentali per la nostra crescita

Vettel 
Fonte: Twitter Vettel

Dopo il ritiro sul tracciato di casa, Charles Leclerc cerca riscatto in terra canadese, con l’obbiettivo di centrare il secondo podio da pilota da Ferrari: “Montreal è un altro circuito cittadino, che come sapete è il tipo che mi piace di più. Siamo pronti a dare tutto per ottenere il massimo in un GP per noi fondamentale. In un tracciato molto difficile come quello canadese, mireremo a sfruttare i punti di forza della nostra macchina e il layout della pista, anche se al momento è difficile fare previsioni prima delle libere. L’obiettivo è sempre quello di puntare il più in alto possibile e vedremo dove saremo dopo le qualifiche. Sarà il mio secondo Gran Premio su questa pista e cercherò di sfruttare l’esperienza della scorsa stagione per fare una grande gara

Leclerc (Fonte: Twitter Leclerc)