F1, FIA annuncia i Nuovi Regolamenti del 2020, ’21 e ’22

Dopo tanto tempo in attesa, finalmente la FIA annuncia i nuovi regolamenti sportivi relativi alle stagioni di Formula 1 del 2020, 2021 e 2022. Se già riguardo il cambiamento delle nuove regole inizialmente previste per il prossimo anno, e successivamente rimandate al 2022, c’erano state polemiche, queste nuove sicuramente daranno da pensare. Vediamo cosa è stato deciso.

La bandiera della FIA. Fonte: sito ufficiale

I nuovi regolamenti della FIA: quelli tecnici

La Federation Internationalle de l’ Automobil ha rilasciato diverse categorie di regole. Infatti, il comunicato ufficiale le ha divise per tipologia. Eccoci quindi a districarci fra le regole tecniche, quelle sportive ed infine quelle economiche.

Partiamo a vedere le regole tecniche:

  • Innanzitutto l’obiettivo è quello di congelare una vasta quantità di componenti a cavallo fra le stagioni 2020 e 2021. Si parla quindi anche del telaio, della zona del cambio, varie componenti meccaniche e strutture d’impatto.
  • Alla fine, la FIA ha deciso di dare un’opportunità al “sistema gettoni”. Ci sarà infatti il sistema token, volto a limitare il numero di modifiche permesse alle vetture, a seconda dei bisogni delle scuderie.
  • Inoltre, a partire dal 2020, ci saranno anche delle limitazioni allo sviluppo delle Power Units, che comporta, nel 2021 una semplificazione della base per le gomme, per aumentare la downforce nell’arco di queste due stagioni.
  • Il minimo aumento di massa permesso nel 2021 sarà di 749 kg.

Regolamento Sportivo

  • Per il 2020 ci saranno delle riduzioni rilevanti sia per gli eventi a porte chiuse che per quelli a “porte aperte” , come per il personale del paddock, senza fare distinzioni fra le gare che consentono gli spettatori e quelle che li vietano.
  • Sempre in questa stagione, la Pirelli dovrà accordare il tipo di gomme scelte dai team per le Prove Libere 2 ed estendere l’uso delle P140 nel caso ci fossero delle Prove Libere 1 sul bagnato.
  • Il 2020 prevede una riduzione nell’ ATR, il test aerodinamico, con annessa l’introduzione di limitazioni ai test alle Power Unit per motivi economici.
  • Il 2021 continua infatti sulla strada della riduzione dei test aerodinamici introducendo anche un legame fra la posizione in campionato, che sarà la stessa fra i primi dieci e le limitazioni nell’ ATR.
  • Passiamo ora al 2022: ci saranno ancora delle limitazioni di aspetti specifici, come ristretti numeri di componenti ammesse e prescrizioni parc fermé.
  • ! : Permetteteci un piccolo “NOTA BENE”: Questo “set” di regole relativo al 2022 è stato approvato dalla FIA ma è naturalmente soggetto a cambiamenti durante le due stagioni precedenti.

I regolamenti finanziari del 2021

Passiamo dunque all’ultima parte dei nuovi regolamenti. Infatti, ora affronteremo quelli finanziari relativi alla prossima stagione.

  • Il Budget Cap è ridotto a $145 milioni per 2021, inoltre scenderà a $140 milioni nel 2022 e $135 milioni for 2023-2025, per una stagione di 21 gare.
  • Sono esclusi inoltre i bonus di Fine Anno, lo staff avrà una riduzione per l’esclusione da incarichi sociali dal 15 % al 13.8 %, lo staff potrà inoltre beneficiare di costi fino al 1 milione di dollari come tetto massimo.
  • E il benessere dei lavoratori? Tutte le spese mediche sono escluse dal cap per gli impiegati di livello maggiore.
  • Escluso dal budget cap anche il costo di attibità “green”.
  • Maternità, paternità, adozione sono sxlusi
  • Progetti fatti per assistere la FIA.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi