F1, Chris Horner: “Non so perchè i rivali di Max lo abbiano criticato così tanto nel 2016”

Intervistato da Motorsport.com, il team principal della Red Bull, Chris Horner, è tornato sulla stagione da poco conclusa, toccando un tasto davvero scottante, soprattutto nella seconda metà di campionato. Parliamo della condotta in pista (e fuori) di Max Verstappen, che l’ha portato spesso e volentieri a scontrarsi, con toni anche accesi, con i colleghi, in particolare il duo della Ferrari.

Chris Horner, a colloquio con Max Verstappen (foto da: news.yahoo.com)
Chris Horner, a colloquio con Max Verstappen (foto da: news.yahoo.com)

Non ho veramente capito perchè si siano lamentati così tanto” – ha affermato Horner – “Max ha fatto un gran lavoro, pensando solo a guidare la macchina. ha uno stile di guida aggressivo e, a volte, quando un nuovo pilota arriva e sconvolge l’ordine costituito può generare delle critiche. Ma lui non vuole aumentarle, pensa solo a tenere la testa bassa, godersi quello che sta facendo ed andare per la sua strada“.

Io penso che tutto ciò che destabilizzi un ordine gerarchico non sia sempre ben accetto” – prosegue il manager inglese – “Non ha fatto nulla di male quest’anno, ha corso in maniera dura ed è stato entusiasmante. Max da tutto ogni volta che sale in macchina ed ama quello che fa. E’ un vero appassionato e avreste dovuto sentirlo in Brasile per esempio. Il suo unico pensiero era di correre, mentre molti altri volevano fermarsi“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo