F1, Chase Carey vola in Turchia. Il Circus potrebbe tornare ad Istanbul

La Formula 1 potrebbe presto tornare in Turchia. E’ questo il succo delle indiscrezioni riportate da Motorsport.com, secondo le quali Chase Carey, presidente della FOM, è volato in Tuchia per incontrare il premier Recep Tayyip Erdogan, nell’ambito di colloqui atti a riportare l’evento all’Istanbul Park.

La partenza del Gran Premio di Turchia 2008 (foto da: imagestun.com)

Sempre questi rumors alimentano le chance della Turchia, visto che si sottolinea come i colloqui siano andati bene e nei prossimi giorni potrebbero esserci sviluppi molto interessanti, forse già in ottica calendario 2018.

Sito nella zona asiatica della metropoli turca, nelle vicinanze dell’autostrada che collega Istanbul ad Ankara, il circuito di Istanbul venne inaugurato proprio in occasione della prima edizione del Gran Premio di Turchia, nel weekend del 19-21 Agosto 2005.

Lungo 5.338 metri con 14 curve (8 a sinistra e 6 a destra), questa pista, frutto dello studio del solito Hermann Tilke, si caratterizza per i decisi cambi di pendenza (dovuti al territorio scelto per la costruzione, ovvero collinare), e per la varietà di curve, la più famosa delle quali è la bellissima curva 8, un’interminabile e veloce piega a sinistra caratterizzata dalla presenza di ben 4 punti di corda diversi.

L’Istanbul Park ha ospitato il Gran Premio di Turchia dal 2005 al 2011, con vittorie di Kimi Raikkonen, McLaren (2005), Felipe Massa, Ferrari (2006-08), Jenson Button, BrawnGP (2009), Lewis Hamilton, McLaren (2010) e Sebastian Vettel, Red Bull (2011).

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo