F1, Alonso: “Paghiamo un gap di circa 1.5 secondi dalla Mercedes. Ma resto ottimista”

Dopo le scottature dell’ultimo biennio, in casa McLaren hanno deciso di adottare un profilo molto basso in vista della prossima stagione. Zak Brown, Direttore Esecutivo del team di Woking, nei giorni scorsi ha affermato che anche quest’anno lo storico team inglese, a meno di miracoli, non sarà della partita per vincere delle gare.

Fernando Alonso (foto da: sport.es)

Fernando Alonso, raggiunto dai tedeschi di SpeedWeek.de, ha replicato così: “Dobbiamo stare molto attenti quando parliamo di vittorie. Zak Brown ha spiegato nel dettaglio che non sarà facile, ma io resto ottimista. E’ vero che tra noi e la Mercedes c’è un divario enorme, almeno un secondo e mezzo. Ma io voglio restar ottimista e non faccio previsioni“.

La Mercedes è ancora la squadra da battere, senza dubbio” – prosegue l’asturiano – “Sono ancora i favoriti d’obbligo, anche se vedo una Red Bull rampante alle loro spalle, che saprà di certo sfruttare bene i nuovi regolamenti. Si tratta di una vera e propria rivoluzione e anche per questo motivo non voglio fare pronostici nè in un senso nè nell’altro“.

Infine, il due volte Campione del Mondo parla della sua preparazione alla nuova stagione: “Non mi sono mai allenato tanto e così bene. Ho percorso, solo a Gennaio, 170 km a piedi, oltre ad altri 1500 in moto. Ho fatto anche parecchio nuoto e molto fitness, lavorando tanto sui muscoli del collo“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo