F1 2019 Gp di Spagna, dichiarazioni di Vettel e Leclerc dopo le prove libere

E’ il venerdì, la seconda giornata del weekend che si concluderà con il Gp di Spagna sul circuito di Barcellona. Le prove libere hanno decretato ancora una volta la supremazia della Mercedes, ma le Ferrari sono vicine a tre decimi. 

Terzo è giunto Leclerc, mentre in quarta posizione il suo compagno di squadra Vettel. Il tedesco ammette le difficoltà della rossa, con una perdita di competitività che si riscontra soprattutto nel terzo settore del circuito di Barcellona.

Vettel mentre posiziona il casco prima di scendere in pista a Montmelò.
Fonte: Twitter Vettel

Le novità dell’aerodinamica, unite a quelle sulla power unit, per il momento, non stanno dando i risultati sperati, anche se una certa soddisfazione non la nasconde. Il problema è nella parte tortuosa e piena di curve del tracciato:

“Per quanto riguarda il motore siamo soddisfatti. Ovviamente è venerdì, quindi è difficile sapere cosa stiamo facendo rispetto agli altri. Nel complesso sono contento. Per quanto riguarda la vettura, abbiamo messo tutto quello che ci aspettavamo di montare, ma per quanto riguarda le sensazioni è una storia diversa. Penso che sia veritiero il fatto che non siamo stati i più veloci oggi. Se fosse facile, dovremmo semplicemente sistemarlo, ma al momento stiamo lavorando tutti duramente e stiamo ancora cercando di capire perché stiamo perdendo in questo tipo di curve, a volte più di altre occasioni“.

Leclerc è pronto per affrontare il primo gran premio della stagione in Europa.
Fonte: Twitter Leclerc

Il suo compagno di squadra Leclerc, è rimasto meno contento del bilanciamento rispetto ai test. Ci sono diverse novità e quindi è normale aspettarsi delle difficoltà in partenza. Comunque il pilota monegasco conclude con una nota positiva che riguarda il passo gara:

“Oggi sono stato meno contento con il bilanciamento rispetto ai test, ma è una cosa normale quando si portano così tanti pezzi nuovi sulla macchina. È normale che ci voglia un po’ di tempo per ritrovare il bilanciamento che vogliamo. Niente panico, sul potenziale della monoposto dobbiamo ancora un po’ lavorare e vedremo. Nei long run abbiamo gestito sicuramente un po’ come tutti, alla fine ho avuto anche del traffico. Secondo me non siamo messi male sul passo“.

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega