F1 2019 Gp del Brasile, dichiarazioni di Vettel e Leclerc prima del weekend

E’ il giovedì, consueta giornata dedicata alle conferenze stampa dei piloti. Questo fine settimana si corre in Brasile sul circuito di Interlagos per la penultima prova del mondiale 2019.
Vettel ai box nel circuito di Interlagos.
Fonte: Twitter Vettel

La Ferrari non ha vinto nelle ultime quattro gare, nonostante fosse partita dalle prime posizioni a seguito di ottime qualifche. Nonostante ciò il tedesco Vettel ha buone sensazioni per questo circuito di Interlagos. Inoltre ha voluto rimarcare la passione e l’affetto dei brasiliani, davvero unici, visto che gridano talmente forte da sembrare in macchina con il pilota:

“Quando si gareggia a San Paolo è sempre un’incognita, può sempre succedere di tutto. Non so per quale motivo ma c’è qualcosa di particolare su questa pista e in questi luoghi. Ad ogni occasione qualcosa di pazzo succede e se non accade allora puoi star certo che succederà l’anno successivo. Si tratta di un’altra pista che nel recente passato è stata amica della nostra squadra: ricordo, per esempio, che lo scorso anno qui Kimi era salito sul podio, mentre due anni fa fui io a conquistare la corsa. Di sicuro, a livello di atmosfera, è una corsa speciale: i brasiliani sono probabilmente il pubblico più rumoroso tra quelli delle gare che abbiamo in calendario. Gridano talmente forte dagli spalti che anche noi in macchina riusciamo a sentirli. I tifosi brasiliani sembra veramente che salgano in macchina con te”.

Charles Leclerc, in una foto carica sull’account Facebook.

Gli ultimi insuccessi non scoraggiano nemmeno Leclerc che vede nel Cavallino più sfortuna rispetto a cattivo rendimento. Una differenza di velocità tra le qualifiche rispetto alla gara che non sembra preoccupare il pilota francese. Semmai ci sono stati altri fattori che hanno influito nella differenza di prestazioni, tra cui un po’ di sfortuna:

 “Credo da parte mia di non essere stato perfetto. Soprattutto in gara, ho molti miglioramenti da apportare alla mia prestazione. In Messico, ho imparato molto. Dall’esterno, è difficile da vedere, ma dal lato del pilota ho provato molte cose durante la gara. “Siamo stati sfortunati in alcune gare, Sochi avrebbe potuto essere un’altra vittoria, ma non abbiamo potuto risolvere il problema di Seb, che ha causato una Virtual Safety Car. Quindi ci sono state alcune occasioni mancate, ma non credo che la situazione sia così brutta come sembra“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega