F1 2018, Wolff:”Peccato l’addio di Kimi alla Ferrari, è un personaggio autentico”

Il team manager della Mercedes Wolff ha etichettato la partenza di Raikkonen dalla Ferrari come un brutto colpo per tutto il mondo della Formula 1.
Toto Wolff, direttore della Mercedes.
Fonte: Facebook Wolff

Il passaggio del pilota finlandese alla Sauber, dopo cinque anni nel cavallino rosso, è stato sorprendente. Specialmente la sua ultima stagione, quella del 2018, è stata la migliore da quando è ritornato nel team italiano. Ha conquistato la pole position del Gp d’Italia e la vittoria in quello degli Stati Uniti.

In un’intervista concessa dallo stesso Wolff ad alcuni media selezionati, tra cui Motorsport.com, ha detto a chiare parole come sia un dispiacere non avere più in squadra un pilota come lui:

“Penso che cambi molto per la F1 non aver più Kimi su una Ferrari, quindi su una vettura in grado di vincere delle gare. E’ un personaggio formidabile, è una delle pochissime persone che al giorno d’oggi, nonostante i social media, è rimasta fedele a se stessa. Ha i suoi valori e gli rimane fedele, quindi è autentico. Questo è quello che amano i fan, quindi non avere Kimi su una Ferrari è un duro colpo per tutti noi. Se non altro, non lo perdiamo del tutto, perché è in Sauber. E’ un peccato però, perché con Fernando (Alonso) che si ritira e Kimi che passa alla Sauber, stiamo perdendo due personaggi incredibili, molto attraenti per il pubblico”.

Il suo passaggio alla Sauber non rappresenti un passo indietro per l’ex campione del mondo 2007. Anzi pensa come abbia fatto la scelta giusta nel voler continuare a gareggiare. La Sauber è diventata molto competitiva in questi ultimi anni, con Vasseur, attuale team manager, che ha costruito un ottimo gruppo di lavoro, per giunta a stretto contatto con la Ferrari

Ha spazzato via il pensiero che avesse dovuto abbandonare la Formula 1 con una vettura non vincente. Ora lui deve pensare a divertirsi e basta.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega