F1 2018 GP Russia, Red Bull penalizzate: “La top-5 obiettivo più realistico”

Qualifiche a Sochi pressoché inutili in casa Red Bull. Già consci di dover partire dal fondo della griglia, causa posizioni multiple di penalità dovute alla sostituzione delle power unit e del cambio, Max Verstappen e Daniel Ricciardo hanno preso parte soltanto alla Q1, piazzandosi tra l’altro in 3° e 4° posizione, restando poi fermi ai box nel corso della Q2. Ciononostante, Verstappen ha fatto in tempo a beccarsi un’ulteriore penalità (3 posizioni (inutili) in griglia e 2 punti in meno sulla Superlicenza) per non aver rallentato in regime di bandiere gialle, esposte in occasione dell’errore di Sergey Sirotkin. Così lui partirà ultimo, mentre Ricciardo scatterà 17.esimo.

Daniel Ricciardo, durante le qualifiche di Sochi. Sia lui che Max Verstappen hanno preso parte solo alla Q1 (foto da: twitter.com/redbullracing)

DANIEL RICCIARDO (17°) –Sapere di subire delle penalità già da prima di cominciare il weekend, aiuta ad accettare il fatto che non completerai le qualifiche, oltre a concentrarti meglio sulla gara” – dice Ricciardo – “Chiaro che non sapremo mai dove ci saremmo qualificati in Q3, ma siamo contenti della macchina e di come ci siamo comportati finora su una pista a noi non molto favorevole“.

Il divertimento per noi inizia domani. Ci sono alcuni piloti forti che partiranno nella parte arretrata della griglia, e sarà divertente vedere chi risalirà più in fretta” – continua il nativo di Perth – “Spero che domani il degrado delle gomme sia importante, per evitare che chi sta più avanti possa impostare una semplice strategia con un unico pit stop“.

Il problema principale adesso è scegliere la mescola con cui partire domani. Anche le temperature dovrebbero essere più alte e l’approccio fino a curva 2 si preannuncia molto interessante” – conclude Ricciardo – “La cosa più emozionante della giornata? La vittoria della mia squadra dell’Australian Football League. Mi sono svegliato presto per seguire la partita e ne è valsa la pena. Ho gridato tanto e la mia voce ne risente un pò; domani vedrò di restituire il favore“.

MAX VERSTAPPEN (20°) –Finora è andato tutto meglio del previsto, nonostante sapevamo già da prima delle qualifiche di dover partire dal fondo” – esordisce Verstappen – “La macchina è andata bene in ogni sessione ed abbiamo svolto un bel lavoro in Q1. Se ho avuto qualche problemino, siamo comunque riusciti a ribaltare la situazione e a tornare competitivi“.

Siamo più vicini del previsto alla vetta e quello che perdiamo nei rettilinei lo recuperiamo in curva. Anche se abbiamo un buon passo, non credo sia un errore spendere qui a Sochi le penalità” – aggiunge l’olandese – “Le prestazioni che abbiamo avuto oggi mostrano ancora una volta che abbiamo lavorato molto bene sul setup. Dal terzo turno alle qualifiche abbiamo fatto dei buoni passi avanti, quindi sono fiducioso per domani“.

Dobbiamo solo assicurarci di uscire bene dalle ultime curve e di mantenere i nostri pneumatici in vita, perché il sorpasso non sarà facile con queste gomme. Se segui le altre auto da vicino, è difficile tenere sotto controllo il degrado delle gomme anteriori” – sottolinea ancora Verstappen – “Non si sa mai cosa potrà succedere e noi non smetteremo di combattere. Però, guardando da dove partiremo, credo che il regalo più realistico sia la top-5“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo