F1 2018 GP Gran Bretagna, Vettel e Raikkonen felici del venerdì della Ferrari

Per una volta, la Ferrari non da adito ai soliti necrologi del venerdì. Proprio a Silverstone, dove ci si attende(va?) una Caporetto per la Rossa, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno convinto, così come, in particolare, hanno convinto gli aggiornamenti portati sulla SF71-H, nuovo fondo in primis. Sebastian Vettel, con temperature torride per il circuito inglese, è apparso il pilota più in forma, prendendosi il miglior tempo nella PL2, sfoderando anche un passo ottimo sia con la Media che con la Soft. Kimi Raikkonen ha commesso qualche sbavatura di troppo nella simulazione di qualifica, e non è stato brillante nel long run con la Soft, mentre le cose sono andate meglio con la Media.

Sebastian Vettel, durante le libere di oggi a Silverstone (foto da: www.formula1.com)

SEBASTIAN VETTEL –E’ ancora difficile dire se gli aggiornamenti abbiano davvero funzionato a dovere. Non abbiamo visto ancora molto, ma l’impressione è che quello che abbiamo messo sulla macchina abbia funzionato e credo che sia un passo nella giusta direzione” – ha spiegato Vettel – “La cosa più importante però è che abbiamo avuto un buon bilanciamento fin dall’inizio della giornata ed ho trovato un buon ritmo. Per una volta abbiamo avuto un buon venerdì e speriamo di continuare con questo slancio anche domani e domenica“.

Proveremo ad uccidere il legame che lega la Mercedes a questo circuito, ma ci abbiamo provato anche negli anni scorsi. Sono sempre stati molto forti qui a Silverstone e ci aspettiamo che lo siano anche domani. Noi vogliamo essere vicini e questa sarebbe già un’ottima notizia, dato che qui non siamo mai andati abbastanza bene” – aggiunge Sebastian – “Le alte temperature? Sono le stesse per tutti. Con il caldo gli pneumatici si surriscaldano e sarà dura per tutti. L’obiettivo è di gestirle nel miglior modo possibile“.

Infine, Vettel si esprime ancora sulla nuova DRS Zone, comprendente anche la curva 1: “Dovete chiederlo a Grosjean cosa pensa della nuova zona DRS. Per noi credo che sia andato abbastanza bene, ma sinceramente non so se cambierà molto per i sorpassi. Questo comunque lo vedremo domenica. In qualifica, sul giro secco, sarà la stessa cosa per tutti“.

KIMI RAIKKONEN –Se guardiamo l’ultima gara, siamo riusciti a fare un doppio podio con temperature alte, arrivando secondo e terzo. Questo però è un circuito differente e abbiamo a disposizione gomme differenti, con meno battistrada. Questo significa che dovremo attendere domenica per capire meglio la situazione in cui ci troveremo” – ha sottolineato Raikkonen – “Sino ad ora, però, è andato tutto bene. Speriamo di continuare così e che rimangano queste condizioni, perché sembra che la monoposto si comporti meglio con il caldo“.

Anche Kimi dice la sua sulla DRS Zone sull’International Straight, il rettilineo dei box: “Credo che la zona DRS aggiunta qui a Silverstone sia complicata, forse anche pericolosa. E’ difficile tenere aperto il DRS. Per esempio, non ero a mio agio e ho preferito chiuderlo. Alla fine non fa tanta differenza sul tempo che cerchi sul giro secco. Forse si riesce a limare giusto qualche centesimo, ma non credo risulterà decisivo“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo