F1 2018 GP Belgio, Risultati Qualifiche: la pioggia premia ancora Hamilton

Lewis Hamilton ha ottenuto la pole a Spa-Francorchamps (5° sulle Ardenne, 78° in carriera), ringraziando ancora una volta la pioggia, caduta a fine Q2, con il sole uscito beffardamente a Q3 appena finita. L’inglese batte tutti con un 1:58.179, precedendo Sebastian Vettel (+0.726), sicuramente irritato per un risultato che, sull’asciutto, sarebbe stato con estrema probabilità diverso. Clamoroso il risultato della Force India, che festeggia il passaggio di proprietà con una fantastica seconda fila, con Esteban Ocon (+3.672) davanti a Sergio Perez (+3.715). Molto bene anche la Haas, che piazza Romain Grosjean in terza fila (+3.943), davanti ad uno sfortunato Kimi Raikkonen (+4.492), che deve saltare i minuti decisivi essendo rimasto senza benzina e non essendoci tempo per il rabbocco e per mandarlo nuovamente in pista.

Altra pole sul bagnato per Lewis Hamilton, che ottiene la quinta partenza al palo in carriera a Spa (foto da: twitter.com)

Quarta fila per le due Red Bull, con Max Verstappen (+4.590) che precede Daniel Ricciardo (+4.760); quinta fila con Kevin Magnussen, Haas (+6.754), affiancato dalla Toro Rosso di Pierre Gasly, dato che Valtteri Bottas, pur qualificato alla Q3, partirà dal fondo, insieme a Nico Hulkenberg, che non è sceso in pista in Q2. Proseguiamo. In sesta fila troviamo l’altra Toro Rosso di Brendon Hartley e la Sauber di Charles Leclerc, seguiti in settima dall’altra C36 di Marcus Ericsson e dalla Renault di Carlos Sainz. Ottava fila per la McLaren di Fernando Alonso e la Williams di Sergey Sirotkin, mentre in nona ci saranno i rispettivi compagni di squadra, Lance Stroll e Stoffel Vandoorne. Decima fila, come detto, per Bottas e Hulkenberg.

F1 2018 GP BELGIO: CRONACA Q1

Le tredicesime Qualifiche della stagione cominciano con la notizia del mancato provvedimento dei commissari riguardo la pericolosissima manovra commessa da Bottas in pieno Kemmel su Vandoorne. Una semplice reprimenda, senza nemmeno un punto in meno sulla Superlicenza, non è accettabile, da qualunque lato la si guardi. Comunque, il meteo, almeno all’inizio, è benevolo, con cielo parzialmente nuvoloso ed ampi squarci di sereno su Spa, pur se Meteo France parla di scrosci molto probabili sul finire delle qualifiche. Lasciano i box per primi sono Gasly e le Haas di Grosjean e Magnussen. Subito in pista con gomma Soft anche Hamilton, seguito dai ferraristi, anche loro su mescola gialla.

Il primo crono utile lo fa segnare il franco-elvetico della Haas, in 1:44.768, migliorato subito da Hamilton in 1:43.543. Ecco anche i ferraristi, con Raikkonen che vola e fa segnare subito un interessante 1:42.585; Vettel è un pò più lento del compagno di box, realizzando un 1:43.035. Bene Ericsson, al momento 4° e 6 millesimi meglio di Grosjean. Tocca adesso alle Red Bull, che cominciano subito con le Supersoft: Verstappen si piazza in 3° posizione (+0.614), mentre molto più lento è Ricciardo, che becca quasi due secondi. Lungo intanto alla Source per Hamilton. Metà sessione: momentaneamente eliminati Perez, Hulkenberg, Ocon, Sainz e Bottas, tutti ancora senza tempi cronometrati.

Mentre le Force India s’infilano alle spalle dei big, cono Ocon davanti a Perez, Hamilton continua e si migliora, infilandosi in mezzo alle Ferrari, a +0.392 da Raikkonen. Leclerc è 7°, davanti a Hulkenberg, Grosjean e Sainz, che al momento chiude la top-10. Ricciardo torna di nuovo sul traguardo, ma migliora di poco, passando in 10° posizione, ad 1.6 secondi dalla vetta. Scende in pista Bottas, equipaggiato con mescola rossa: 1:43.805 per lui, a +0.220 dal connazionale della Ferrari. Migliorano intanto le Haas, in 6° e 7° posizione, con Grosjean più rapido di Magnussen di oltre due decimi. Bandiera scacchi: out Sainz, Alonso, Sirotkin, Stroll e Vandoorne. Ricciardo si porta in 7° posizione, così come chiudono bene le Sauber, con Leclerc 8° ed Ericsson 10°.

F1 2018 GP BELGIO: CRONACA Q2

Comincia la fase centrale delle qualifiche di Spa. Il meteo regge ancora, ma si teme un peggioramento proprio negli ultimi minuti della Q2. I primi a scendere in pista sono Raikkonen, Hamilton e Vettel, tutti e tre ovviamente su mescola Supersoft. A seguire, ecco le due Red Bull e la Toro Rosso di Hartley. Sarà il #7 il primo a transitare sul traguardo, seguito dal #44 e dal #5. Kimi giunge sul rettilineo dei box in 1:41.627, Hamilton in 1:41.811 e Vettel in 1:42.113. E’ il nuovo record del circuito per Raikkonen. Errore per Vettel a fine T2, che va a spiegare il mezzo secondo preso solo lì. Più lente le Red Bull, con Verstappen 4° a +0.927 e Ricciardo 5° a +1.499. Le due Haas di Grosjean e Magnussen , divise da un solo centesimo, precedono le Force India, le Toro Rosso e le Sauber. Senza tempo Bottas e Hulkenberg.

Tutti di nuovo ai box. A meno di ribaltoni, quantomeno i big (eccetto Ricciardo) non dovrebbero più tornare in pista per questa Q2. In pista Bottas, con mescola Soft, mentre Hulkenberg aspetta ancora. Come non detto, in pista anche Hamilton e i due ferraristi. Raikkonen migliora, grazie ad un 1:41.533; ma Vettel fa meglio (1:41.501). Fase molto calda, soprattutto per capire chi passerà in Q3. Bottas è 4°, a +0.690, mentre arriva Hamilton, a soli 52 millesimi dalla Ferrari del tedesco. Testacoda alla Source per Hartley. Finisce la Q2: salutano la compagnia Gasly, proprio Hartley, Leclerc, Ericsson e Hulkenberg. Lo svedese è dovuto scendere anticipatamente dalla sua Sauber, evidentemente per un problema tecnico; il tedesco della Renault, invece, non è sceso in pista.

F1 2018 GP BELGIO: CRONACA Q3

Ecco i partecipanti alla Q3: Vettel e Raikkonen per la Ferrari, Hamilton e Bottas per la Mercedes, Verstappen e Ricciardo per la Red Bull, Perez ed Ocon per la Force India, Grosjean e Magnussen per la Haas. Attenzione, perché a Q2 appena finita è arrivata la pioggia, tanto temuta per la Ferrari ed attesa per la Mercedes. Per ora, però, l’intensità non è da nubifragio, ragion per cui la scelta delle gomme sarà fondamentale oltre che difficilissima. Vediamo come scendono in pista i piloti. Attenzione: gomma slick per Hamilton (Supersoft), dietro Bottas e Vettel. Tutti su mescola rossa, anche gli altri. L’adrenalina è a mille e la pioggia per ora è leggera.

Comincia subito la bagarre, e Hamilton supera Vettel in fondo al Kemmel. In alcuni punti del circuito, però, sembra che la pioggia sia più pesante, e Verstappen infatti sembra quasi lamentarsi con il box. Piove più forte soprattutto nella zona tra Les Fagnes e Stavelot, con Bottas che rischia grosso in uscita da Blanchimont. Tornano ai box le Mercedes e le Ferrari, mentre la rischiano le Force India di Ocon e Perez. Verstappen rientra subito con le intermedie, così anche Ricciardo. Esce anche Raikkonen, mentre Vettel è ancora ai box e si lamenta con i meccanici. La pioggia, adesso, è più consistente, con Perez che rischia di sbattere al Raidillon.

In pista anche Hamilton, al contrario di Vettel e Bottas. Chiaramente ai box i Force India, che non potevano continuare a rischiare. Ricciardo è il primo a fare il giro, ma arriva subito lungo alla Source, replicando a Les Combes. E’ uscito intanto anche Vettel. Ricciardo arriva con un 2:04.986, Verstappen in 2:02.849. Ecco Raikkonen, che controlla al Bus Stop e passa in 2.02.671. Hamilton non è velocissimo (2:03.053), mentre Seb passa al comando (2.02.446). In queste condizioni, le Red Bull sembrano potersi avvicinare un pò di più, con Verstappen a soli 98 millesimi dal tedesco.

Raikkonen rientra e forse rischia le slick, mentre Hamilton sbaglia a Les Fagnes. , per poi rilanciarsi. Vettel sta migliorando ulteriormente, e passa in 2:01.188. Qualifiche finite per Kimi, che deve alzare bandiera bianca. Occhio a Hamilton, così come Ocon. L’inglese sta volando e realizza un 1:58.179. Arriva Vettel: 1:58.905, in seconda posizione. Clamorosa seconda fila per le Force India, con Ocon davanti a Perez, mentre Grosjean precede in terza fila Raikkonen. Quarta fila con Verstappen e Ricciardo, mentre Magnussen ottiene il nono tempo. Ovviamente, a qualifiche finite, esce il sole…

Classifica e tempi delle qualifiche del Gran Premio del Belgio 2018 (foto da: twitter.com)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo