F1 2016 GP Abu Dhabi, Raikkonen: “Tempo buono, non ottimo”

Dopo gli ottimi tempi segnati prima nelle PL3 poi nella Q1 e nella Q2, Kimi Raikkonen sembrava destinato, come in Brasile, ad essere il primo dei terrestri, alle spalle delle due Mercedes. E invece, il finlandese è stato beffato da Daniel Ricciardo, finendo per doversi accontentare della 4° posizione (+0.849).

Quarto tempo in qualifica, a Yas Marina, per Kimi Raikkonen (foto da: media.f1i.com)
Quarto tempo in qualifica, a Yas Marina, per Kimi Raikkonen (foto da: media.f1i.com)

Il mio ultimo tentativo non è stato perfetto, ma solo buono” – sottolinea Iceman – “Non credo di aver commesso particolari errori e Daniel è stato semplicemente più veloce di me. Nel complesso, comunque, ho di che essere soddisfatto perchè la macchina ha risposto bene e come tempi non siamo lontani dai migliori“.

La monoposto non soffre particolarmente il T3” – risponde Kimi ad un’esplicita domanda – “Anzi, direi che si comporta allo stesso modo in tutti i punti del circuito. Sono la temperatura di aria e fondo ad influire sulla prestazione generale. Non so se domani potremo lottare con le Mercedes. Di solito, la domenica siamo più vicini, ma anche loro andranno certamente molto forte. Domani dobbiamo fare del nostro meglio, partire bene e vedere che succede“.

Sulla strategia diversa della Red Bull: “Non ho mai preso in considerazione l’ipotesi di montare le Supersoft. Se altri invece l’hanno fatto, significa che a loro andava bene così“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo