Ex medico Genoa su ripresa Serie A: “Prima la salute, difficile ripartire”

Il dottor Mauro Casaleggio, ex medico del Genoa, a Tuttosport si è espresso sulla ripresa del campionato, affermando come gli allenamenti debbano ripartire entro il 10 Aprile per terminare la stagione.

Il campionato di Serie A è ormai fermo da due settimane a causa dell’emergenza Coronavirus ed uno dei punti più discussi dai club italiani è quando si potranno ricominciare gli allenamenti. La Lega Calcio spera di riprendere il tutto il 3 Maggio, ma se la situazione in Italia non migliora sarà difficile.

E’ di questo avviso anche l’ex medico del Genoa, il dottor Mauro Casaleggio che in un’intervista a Tuttosport ha affermato come per terminare la stagione, gli allenamenti debbano riprendere entro la prima decade di Aprile. Per l’ex medico del Grifone è questo il termine ultimo per sperare di poter poi completare la stagione.

Il dottor Casaleggio ha dichiarato come serva almeno un mese di preparazione per tornare alla condizione ottimale. Se le squadre non torneranno ad allenarsi per il 10 Aprile, per Casaleggio il campionato è finito: “Ci vogliono 15-20 giorni per tornare in campo dopo il covid, quasi un mese per la condizione ottimale. Se gli allenamenti di gruppo non riprenderanno entro la prima decade di aprile la stagione sportiva sarà finita”.

L’ex medico del Genoa si è poi soffermato sulla decisione di aver sospeso il campionato solo due settimane fa. Casaleggio ha dichiarato come i vertici del calcio alla fine abbiano fatto la scelta giusta nel sospendere il campionato: ” Adesso anche i vertici del calcio hanno capito e il realismo ha finalmente preso piede. Campionato sospeso? Pazienza, prima viene la salute pubblica poi tutto il resto”.

Nel 1973 in Italia si verificò una situazione simile a quella che stiamo vivendo oggi, quando a Napoli si diffuse il colera. Il dottor Casaleggio ha affermato come ricordi molto bene quel periodo, aggiungendo però come all’epoca si trattasse di un contagio circoscritto alla zona di Napoli.

Per quanto riguarda il Coronavirus, l’ex medico del Genoa ha dichiarato come si stiano adottando le misure giuste per affrontarlo: La strada da perseguire è quella delineata dalla Protezione Civile, limitare i contagi, starsene a casa e attenersi a precise norme di comportamento. Norme che avremmo dovuto adottare molto prima

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei