Europei under 21, voti e pagelle Spagna-Italia 3-1: Bernardeschi illude, Saul distrugge gli azzurrini

Gli azzurrini terminano qui la propria esperienza agli Europei perdendo 3-1 contro la Spagna. Italia ben messa in campo e che regge per circa un’ora. Sul risultato finale incide molto anche l’inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Gagliardini. Ma analizziamo le prestazioni degli azzurrini.

Donnarumma voto 5.5: fuori posizione sul secondo goal e incolpevole sugli altri due, non è costretto a fare gli straordinari. Prestazione che dimostra che ha ancora ampi margini di miglioramento.

Calabria voto 6.5: dalle sue parti difficilmente si passa, compie ottimi interventi in chiusura ed ottime diagonali. Spinta costante in fase offensiva.

Caldara voto 6: non era al meglio ma lotta come un dannato su ogni pallone, riesce sempre a murare Sandro, soffre con l’inferiorità numerica.

Rugani voto 5.5: nel primo tempo si fa rispettare mentre nella ripresa cala come tutta la squadra.

Barreca voto 5.5: si vede che non è abituato a giocare così frequentemente e alla lunga cala dimostrando anche cali di concentrazione come sul 3-1 spagnolo.

Gagliardini voto 4.5: sembra costantemente fuori luogo ed in ritardo, lontano dal Gagliardini che abbiamo visto nell’Atalanta e all’Inter. Europeo sottotono per lui.

Pellegrini voto 6.5 uno dei migliori, si inserisce costantemente e fa bene il suo lavoro avanti alla difesa. Peccato per il calo nel finale, ma l’inferiorità numerica ha inciso molto.

Benassi voto 6: instancabile, corre per tutto il tempo, pressing asfissiante e buona impostazione. Qualche volta si concede delle leziosità che non sempre riescono. Garritano dall’87’ SV.

Chiesa voto 5.5: mezzo voto in meno perché in ritardo sul primo goal. Era il più atteso vista l’assenza di Berardi ma, complici i problemi fisici della vigilia, delude le aspettative. Locatelli dal 62′ voto 5: entra in un momento difficile e non si vede praticamente mai.

Petagna voto 6: non si è dimostrato di certo un bomber ma il suo mestiere sa farlo e anche bene. Stoppa tutti i palloni permettendo alla squadra di salire e di giocare facilmente. Gioca troppo lontano dalla porta e pesa sul rendimento finale. Cerri dal 73′ SV

Bernardeschi voto 6.5: prova a dare speranza agli azzurrini anche in inferiorità numerica. Nel primo tempo sbaglia un po’ troppo ma nelle azioni d’attacco è sempre coinvolto.