Europei 2020: qualificate anche Polonia e Russia

Sia la Polonia che la Russia hanno ipotecato la qualificazione ai prossimi europei battendo rispettivamente Macedonia del Nord e Cipro.

Dopo il Belgio e l’Italia, altre due nazionali si sono qualificate matematicamente per gli Europei del 2020, vale a dire Polonia Russia. La nazionale russa non ha avuto alcun tipo di problema nella trasferta in Cipro, vincendo con un netto 5-0, mentre quella polacca ha vinto 2-0 contro la Macedonia del Nord. Ora, la Russia potrà giocarsi il primato con il Belgio, mentre la Polonia dovrà difendere il primo posto dall’assalto dell’Austria.

Nonostante il girone non fosse irresistibile, dopo l’ultimo pessimo Mondiale la fiducia nella Polonia non era molto alta al di là dei tanti giocatori esperti presenti in rosa. La nazionale allenata da Jerzy Brzęczek, invece, ha riscattato la brutta figura in Russia vincendo sei partite su otto e perdendo solamente contro la Slovenia.

Tutto fin troppo facile, invece, per la Russia che come da pronostico si è confermata seconda forza alle spalle del Belgio e può lottare anche per il primato del gruppo I. Allenata da Stanislav Cercesov, la nazionale russa ha vinto sette delle otto partite disputate, venendo sconfitta dal Belgio. In un gruppo con Scozia, Kazakistan, Cipro e San Marino la qualificazione era abbastanza scontata, ma nel calcio niente e mai sicuro e la Russia è stata brava a non sottovalutare i propri avversari.

Belgio, Italia, Polonia e Russia sono dunque le prime quattro squadre qualificate per Euro 2020 e questa settimana potrebbero arrivare anche le matematiche qualificazioni di molte altre nazionali come Spagna, Ucraina Francia. Dovranno ancora sudarsela fino all’ultimo Germania, Inghilterra, Olanda Portogallo.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei