Esclusiva Stadiosport – Milan, Filippo Galli: ”Gattuso grande esempio per i giovani. Obiettivo? continuare a lanciare talenti”

Filippo Galli, ex difensore del Milan di Sacchi e Capello, oggi responsabile del settore giovanile del club rossonero, ha parlato ai microfoni di Stadiosport.it sul lavoro svolto in questi otto anni. Esalta la scelta di Gattuso, al quale è stata affidata la guida tecnica della formazione Primavera, considerandolo un grande esempio e punto di riferimento per i giovani.  L’obiettivo per il futuro è quello di proseguire su questa strada, continuando a sfornare giovani talenti per la prima squadra, aspetto questo su cui fa molto affidamento la nuova proprietà. A proposito di talenti, il riferimento va al bomber della Primavera, Patrick Cutrone, sul quale Galli ha espresso un parere positivo, riconoscendo le grandi doti realizzative e può essere destinato ad una carriera importante, ma deve continuare  a crescere.

Filippo Galli dopo una grande carriera da centrale difensivo specie negli anni gloriosi del Milan di Sacchi e Capello,  si è messo a servizio del club rossonero, partendo dal 2004 al 2006 come vice della Primavera Milan, dal 1º luglio 2006 al 30 giugno 2008 allena la squadra Primavera del Milan, precedentemente diretta dall’ex compagno Franco Baresi.

Dall’ agosto 2008 affianca Mauro Tassotti nel ruolo di vice allenatore della prima squadra, dietro a Carlo Ancelotti. Nel 1º luglio 2009 gli viene affidato l’incarico di direttore del settore giovanile del Milan, in questa intervista ci parlerà proprio del lavoro svolto in questi anni e sugli obiettivi futuri.

Come valuti il bilancio di questi tuoi otto anni da quando sei diventato responsabile del settore giovanile del Milan?

“Non sono io a dover fare un bilancio di questi miei 8 anni come responsabile del settore giovanile, ma tutto sommato credo che il lavoro svolto sia stato positivo, anche se non si è vinto moltissimo, sono stati lanciati comunque molti giocatori, considerando inoltre che dalla stagione 2012-2013 non è stato svolto un lavoro di scouting dagli under 15 in su. Da quando successivamente si è deciso di voler fare scouting, sono stati lanciati diversi giocatori, che oggi militano in prima squadra, basti pensare ai vari Donnarumma, Calabria e Locatelli mentre altri invece stanno giocando in A, dove stanno facendo bene, basti pensare a Petagna  e Cristante”.

Cosa ne pensi del ritorno di Gennaro Gattuso?

“Sappiamo la grande carriera fatta da Gattuso soprattutto con la maglia del Milan e della Nazionale. Abbiamo scelto lui, perché  può essere da esempio ai giovani per poter crescere e diventare dei veri professionisti”.

Ci sono oggi prospetti interessanti per la prima squadra?

“Di prospetti ce ne sono diversi nel nostro settore giovanile, come anche altri che sono già in giro a maturare esperienza, in particolare Luca Vido, Giovanni Crociata e Gian Filippo Felicioli, i quali nell’ultima stagione hanno militato nel campionato di Serie B”.

Uno di questi potrebbe essere Patrick Cutrone ?

“Ha dimostrato grandi doti realizzative in questa stagione con la Primavera, può avere una carriera importante, ma solo se continuerà a lavorare bene, mettendosi a disposizione del mister e della squadra”.

Quali sono i nuovi progetti?

“L’obiettivo è continuare a mantenere ciò che di buono è stato fatto fino ad oggi, cercando sempre di poter migliorare qualcosa. La nuova dirigenza fa molto affidamento sul nostro settore giovanile ed è molto attenta ai nostri talenti che potrebbero far comodo eventualmente alla prima squadra”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€