Empoli-Juventus, Allegri: “Domani gara da vincere. Siamo ancora in corsa per tutti gli obiettivi”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della trasferta di Empoli. Il tecnico bianconero ha affermato di voler portare a casa i 3 punti ad ogni costo.

Domani alle ore 18:00 la Juventus sarà di scena al Castellani per affrontare l’Empoli nella partita che vale la ventisettesima giornata di Serie A.

La Juventus arriva da tre pareggi consecutivi contando quello arrivato martedì in Champions League ed è chiamata a tornare al successo, mentre l’Empoli è ancora a caccia del primo successo del 2022. I toscani hanno già battuto i bianconeri all’andata e sognano di ripetere l’impresa di inizio campionato.

Quella che sarà di scena ad Empoli domani sarà una Juventus abbastanza incerottata, ma Massimiliano Allegri in conferenza stampa ha fatto sapere che questo non è un alibi. Il tecnico bianconero ha dichiarato come la vittoria domani sia quasi un obbligo per la Juventus: “”Per il punto della situazione devo aspettare l’allenamento e vedere chi sta in piedi. Dai ne abbiamo in abbondanza, poi ci sono due o tre giocatori dell’under 23 che sono pronti per giocare. Dobbiamo sapere che domani è una partita da vincere, all’andata abbiamo perso ed è una squadra difficile da battere. Bisogna fare una partita pesante e bisogna ricaricare le batterie non tanto a livello fisico ma a livello mentale”.

Riguardo la formazione che scenderà in campo domani Allegri ha ancora dei dubbi da sciogliere. Il tecnico bianconero non avrà a dsposizione né McKennieKaio Jorge, con la stagione di entrambi già finita, Bernardeschi e Dybala dovrebbero rientrare settimana prossima, mentre Chiellini sarà assente almeno per un’altra settimana, così come Alex Sandro. Potrebbe esserci un turno di riposo per uno tra Morata e Vlahovic, con Kean che potrebbe partire dall’inizio.

Con così tanti infortuni, la Juventus dovrà dunque puntare su qualche giocatore della formazione U23, come affermato dallo stesso Allegri. Il tecnico livornese si è soffermato soprattutto su Aké e Soulé che adesso entreranno in pianta stabile in prima squadra: “Sono due giocatori che occupano la zona destra del campo: uno più lineare come Akè molto bravo nell’uno contro uno. L’altro più tecnico ed è un giocatore che rifinisce l’azione”.

L’1-1 contro il Villarreal non è stato ben digerito dai tifosi bianconeri che temono una nuova eliminazione per mano di una squadra sulla carta meno forte della Juventus. Ad Allegri è stato chiesto se teme una stagione da zero titoli, ma il tecnico bianconero ha risposto come al momento la Juventus sia in corsa su tutti i fronti: “Questo lo vediamo alla fine. Intanto siamo lì a lottare su tutti i fronti e non è poco. Quando a marzo la squadra arriva a giocare per gli obiettivi: uno dei primi quattro posti, il primo è impossibile, poi c’è la Coppa Italia con una bella semifinale da giocare e la Champions da giocare con la gara di ritorno che non è assolutamente semplice. Per ora si sta viaggiando bene poi vediamo quanti titoli portiamo a casa”.

Per quanto riguarda la quota per arrivare al quarto posto, Allegri non ha voluto rivelarla, ma ha detto la sua riguardo quella per lo scudetto che secondo lui si aggira sugli 85 punti. L’allenatore livornese ha dichiarato come la sua squadra non possa raggiungere tale quota, sottolineando come questa sia una sua opinionc che può essere benissimo sconfessata.

Uno dei problemi più recenti della Juventus è la poca concretezza sotto porta. Allegri ha dichiarato come non abbia ancora individuato la soluzione al problema, affermando poi come bisogni migliorare dal punto di vista delle scelte di passaggio: “A saperlo risolveremo velocemente la situazione. Anche martedì sera la squadra ha sbagliato alcune scelte di passaggio. Abbiamo avuto situazioni favorevoli che non abbiamo sfruttato. Va migliorata questa situazione perché poi subisci un gol e metti a rischio la partita e la qualificazione. In quelle occasioni bisogna essere più lucidi, al contrario gli altri non sbagliano queste situazioni. La squadra però ha fatto una buona prestazione”.

Ad Allegri è stato poi domandato se la Juventus non segni molto a causa del suo atteggiamento conservativo, ma il tecnico bianconero ha negato ciò. Allegri ha ribadito come sia solo mancata la giusta lucidità, con la squadra che è calata in attenzione: “No, bisogna essere più lucidi e capire il momento dove c’è da uccidere l’avversario. Nel momento in cui la squadra stava facendo bene abbiamo preso gol perché abbiamo avuto un atteggiamento leggero. Abbiamo perso due tre palle in uscita, soprattutto in Europa, in un ottavo di Champions, non devi dare la possibilità agli avversari di rientrare in partita e noi l’abbiamo fatto”.

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

Copyright © stadiosport.it - È vietata la riproduzione di contenuti e immagini, in qualsiasi forma.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Bonus FreeBet 500€
fino a 500€ in FreeBet a partire dal primo deposito

Puoi giocare solo se sei maggiorenne – Il gioco può causare dipendenza

Caratteristiche:
Triplo Bonus!
5€ in Bonus Scommesse +20€ in Game Bonus

Fino a 100€ Sul Primo Deposito - Codice Bonus ITA125

William Hill si impegna a sostenere il Gioco Responsabile

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus del 50% fino a 100€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita sul sito di ADM.

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it