Emergenza Coronavirus, piano FIFA per crisi: taglio stipendi, fondo economico e prolungamento calciomercato

La crisi determinata dal coronavirus sta facendo compiere gli straordinari alla FIFA. In questi giorni sta studiando un piano ad hoc per poter rientrare dai costi da sostenere per le varie società.

Il logo ufficiale della FIFA
Il Logo della FIFA. Fonte: Wikipedia FIFA

La FIFA sta valutando la situazione, quantificando il danno globale e quindi porre in essere un nuovo modello di business sportivo.

Infantino, numero uno dell’organizzazione, ha voluto lasciare un documento nel quale si affrontano alcuni punti importanti.

Innanzitutto c’è il capitolo che riguarda gli stipendi dei calciatori e degli allenatori. Questi dovrebbero essere estesi fino alla fine della stagione, che come è lecito pensare, non sarà quella classica.

E’ molto probabile che si sfori il tetto massimo, ovvero il 30 giugno, ultimo giorno prima della scadenza degli stessi.

Inoltre a questo ritardo ci dovrebbe essere un taglio degli stipendi, chiesto a gran voce dai club. Il presidente è d’accordo e propone l’equiparazione dei periodi di inattività a vacanze. Per i mesi di giugno e luglio non dovrebbero essere pagati per le loro prestazioni.

Se si dovesse allungare questa stagione, inevitabilmente ci dovrà essere un accorciamento della prossima. Comunque sono due le opzioni che si vogliono vagliare, con una che prevede il termine dei campionati nazionali, mentre l’altra sia i tornei entro i confini di uno Stato, che le coppe.

Inoltre verranno modificate le finestre per quanto riguarda il calciomercato. Non si vuole comprimere più di tanto il tempo per effettuare le operazioni in entrate ed in uscita per le squadre professionistiche.

Quindi una prima ipotesi sarebbe quella di tenere aperto il mercato per i prossimi sei mesi. Se si dovessero aprire le trattazioni per un solo mese, questo comporterebbe una notevole riduzione degli acquisti e delle cessioni.

Inoltre la stessa federazione mondiale del calcio sta studiando la creazione di un fondo economico di garanzia. Ad esso saranno fininziati 15 milioni di euro per sostenere i club in difficoltà economica.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega