Emergenza Coronavirus, calciomercato: svalutazione valore calciatori del 28%

Il CIES, l’osservatorio indipendente del calcio mondiale, ha effettuato uno studio sul calciomercato ai tempi dell’emergenza Coronavirus, evidenziando come nei Top 5 campionati europei si andrà incontro ad una svalutazione dei giocatori pari al 28%.

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio il mondo del calcio e con esso ovviamente anche quello delle trattative subirà ben presto un forte ridimensionamento. Il CIES, l’osservatorio indipendente del calcio mondiale, ha infatti stimato che nei Top 5 campionati europei si registrerà una svalutazione dei cartellini pari al 28%.

Tale studio è stato portato avanti sulla base dell’eventualità che non si scenda più in campo fino alla fine di giugno. Chiaramente la svalutazione dei cartellini varierà a seconda di vari fattori, quali età del calciatore, durata del contratto, carriera e prestazioni recenti. Le perdite più ingenti riguarderanno ovviamente i giocatori più anziani, vale a dire quelli che hanno giocato meno in questa stagione e con contratti relativamente brevi.

Lo studio del CIES ha quindi stilato una classifica, tenendo conto della svalutazione dei 20 giocatori più costosi di ogni club, delle società che subiranno le maggiori perdite sul mercato a causa dell’emergenza Coronavirus.

CIES
Il CIES ha stilato la classifica delle squadre che subiranno le maggiori svalutazioni

Al primo posto di questa particolare classifica ci sono i francesi dell’Olympique Marsiglia che vedranno il loro valore trasferimenti passare dai 256 milioni stimati all’11 marzo ai 159 milioni di euro stimati al 30 giugno. Un calo di 97 milioni che in termini percentuali significa -37,9%.

Subito dopo l’O.M., ci sono ben tre squadre italiane, quali Inter, Hellas Verona e Spal. I nerazzurri con un valore di rosa stimato attorno ai 773 milioni di euro rischiano di andare incontro ad una svalutazione del 35,7% che significa una perdita di 276 milioni di euro.

Emergenza Coronavirus: le perdite delle big italiane ed europee

Subito dopo l’Inter c’è la Lazio che, dati alla mano, rischia di perdere il 33% del suo valore trasferimenti, passando da 348 a 234 milioni di euro. Mazzate anche per Milan (-33%, da 461 a 317 milioni di euro), Napoli (-30%, da 608 a 427 milioni di euro), Juventus (-28%, da 783 a 561 milioni di euro), Roma (-27%, da 540 a 393 milioni di euro) e Atalanta (-22%, da 316 a 247 milioni di euro).

A livello europeo invece le squadre che subiranno le maggiori perdite saranno: Manchester City, Barcellona, Liverpool, Real Madrid e Paris Saint-Germain.

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
"Non è tanto chi sei, quanto quello che fai che ti qualifica". Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Basilicata. Laureato in Lettere Moderne. Amo la scrittura, la fotografia e il calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi