MotoGp 2018, Puig:”Per Valentino difficile accettare di aver fatto il suo tempo”

Il Direttore della Honda si è espresso senza troppi giri di parole in favore di Marquez, definendolo l’attuale numero uno della MotoGp.
Valentino Rossi, nel box Yamaha durante i test MotoGP svoltisi a Jerez de la Frontera nei giorni scorsi (foto da: motogp.com)

Infatti il confronto con Valentino Rossi è impietoso. Soprattutto in riferimento all’ultima stagione, quella del 2018. Il pilota pesarese, per la prima volta, non è riuscito a vincere un gp. Nonostante ciò ha chiuso il Mondiale in terza posizione, in un anno complicato per la casa di Iwata, che ha ottenuto una sola vittoria a Philip Island con Vinales

Dopo il gran premio di Argentina si è pure riaperto il diverbio con Marquez, visto che un contatto con il pilota spagnolo lo ha fatto finire a terra.

In una intervista concessa a La Vanguardia Puig dice la sua sulle critiche che sono intercorse tra i due piloti:

“Marquez non si preoccupa affatto della corrente di pensiero che cercano di generare nell’ambiente di Vale. Al contrario, non ho mai visto Marquez fare delle azioni cattive nei confronti di Rossi, sono sempre stati incidenti di gara”

In un confronto tra i due il direttore della Honda HRC sa da che parte stare, visto che Valentino Rossi ha ormai 39 anni, ha fatto il suo tempo, una carriera splendida, ma come tutte le cose è destinata ad evaporare. Deve accettare quando è il momento di farsi da parte e constatare di non essere più all’altezza:

“Valentino è stato un grande pilota. Ha tutto il mio rispetto. Alla sua età ha ancora tanta voglia e rifiuta di non essere in grado di vincere pur essendo veloce. Però gli sta costando accettare che il suo momento è passato. A volte i modi che usa per seguire i suoi obiettivi non sono giusti. Rispetto Rossi, ma nella vita tutto ha il suo momento. E, gli piaccia o no, ora Marc è il numero uno. A volte uno deve fermarsi e pensare”.

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega